4.149 CONDIVISIONI
Tragedia in un asilo all'Aquila, morto un bambino
20 Maggio 2022
18:58

L’Aquila, il ragazzo si è buttato dall’auto in corsa: “Errore umano, marcia tolta inavvertitamente”

L’auto che ha travolto i bimbi dell’asilo Primo Maggio all’Aquila avrebbe preso velocità in discesa a causa di un errore umano. La marcia sarebbe stata tolta inavvertitamente.
A cura di Gabriella Mazzeo
4.149 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Tragedia in un asilo all'Aquila, morto un bambino

Sarebbe stato un "errore umano" quello alla base della tragedia avvenuta mercoledì 18 maggio a L'Aquila. La Passat sarebbe piombata sull'asilo Primo Maggio a causa di una marcia tolta inavvertitamente. La macchina ha travolto i bambini che stavano giocando in cortile uccidendone uno e ferendone altri 5. La donna proprietaria della vettura aveva lasciato a bordo il figlio 12enne. Sarebbe stato proprio lui ad avvertire la madre. Quando si è voltata per capire cosa stesse accadendo, la 38enne ha cercato di fermare la corsa della macchina con le proprie mani. Il ragazzino invece si è lanciato fuori dalla vettura in corsa.

La dinamica dei fatti

Iniziano ad essere più chiari i contorni della tragedia: Secondo quanto finora verificato, intorno alle 14.30 di mercoledì una donna di 38 anni ha parcheggiato la sua auto nei pressi di una discesa poco lontano dall'ingresso dell'asilo per andare a prendere in classe le figliolette. La 38enne ha lasciato da solo nell'abitacolo il figlio più grande.

La Volkswagen Passat station wagon, ha preso velocità pochi secondi dopo, scivolando giù per la discesa e travolgendo i piccoli allievi dell'asilo che stavano giocando in cortile. Gli agenti della Polizia di Stato, secondo quanto confermato a Fanpage.it, continueranno a indagare sulle cause dell'incidente. Tra i punti oggetto di verifica anche l'effettivo rispetto delle norme di sicurezza all'esterno dell'asilo e negli spazi circostanti.

La recinzione inchiodata al terreno

La corsa della Passat, infatti, è stata parzialmente arrestata dal cancello all'ingresso dell'asilo. La recinzione però, secondo quanto confermato a Fanpage.it, sarebbe stata inchiodata al terreno e non al muretto. Gli accertamenti sono volti a verificare non solo che le auto potessero parcheggiare nei pressi della struttura e che le norme di sicurezza fossero rispettate, ma anche l'effettiva bontà delle recinzioni attorno al Primo Maggio.

In un primo momento le forze dell'ordine hanno ipotizzato che il bimbo di 12 anni avesse disinserito il freno elettronico per gioco. Il piccolo, ascoltato dagli inquirenti, non è riuscito a ricostruire esattamente la dinamica dei fatti perché visibilmente sconvolto. Ha però confermato di essersi lanciato fuori dall'auto in corsa.

I funerali del piccolo Tommaso

Nel frattempo sono stati disposti i funerali per il piccolo Tommaso D'Agostino, il bimbo di quattro anni morto nell'incidente. Le esequie si terranno domani, sabato 21 maggio, alle 15.30 nella basilica di Collemaggio. Le autorità giudiziarie hanno infatti riconsegnato la salma alla famiglia dopo aver effettuato l'autopsia.

La funzione sarà celebrata dal cardinale Giuseppe Petrucci. Nella Basilica possono essere ospitate fino a 2mila persone. Si prevede infatti una massiccia partecipazione da parte della città e da parte dei familiari dei bimbi coinvolti nella tragedia. Sono invece ancora in ospedale gli altri piccoli investiti dall'auto: le loro condizioni di salute sarebbero però stabili.

4.149 CONDIVISIONI
Nessuna anomalia sui freni dell’auto che ha ucciso il piccolo Tommaso all'asilo, la perizia
Nessuna anomalia sui freni dell’auto che ha ucciso il piccolo Tommaso all'asilo, la perizia
"Dove è Tommaso?", il grido di dolore del papà del bimbo investito e morto all’asilo all’Aquila
L'Aquila, Tommaso morto schiacciato dall'auto. La maestra:
L'Aquila, Tommaso morto schiacciato dall'auto. La maestra: "Ho visto i bimbi incastrati sotto le ruote"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni