3.649 CONDIVISIONI
Opinioni
L'omicidio Meredith Kercher
1 Novembre 2022
07:30

L’amore per l’Italia e l’Erasmus: chi era Meredith Kercher, uccisa a Perugia e a tratti dimenticata

La vita e il destino di Meredith Kercher si è incrociato il primo novembre 2007 con la vita e il destino di altri tre ragazzi: Amanda Knox, Raffaele Sollecito e Rudy Guede. Ma chi era davvero la studentessa londinese?
A cura di Anna Vagli
3.649 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
L'omicidio Meredith Kercher

Che il male sia il motore di ogni racconto e sia il cattivo a fare la storia è quasi un dogma. Ed è forse per questo motivo che Meredith Kercher, unica vittima della tragedia, è stata dimenticata a tratti.

Sepolta dalla fascinazione mediatica di chi ha prepotentemente ricoperto il ruolo da protagonista sulla sinistra scena.

Proprio per tali ragioni, è con la storia della sua vita che è doveroso ricordare la tristissima vicenda della quale è rimasta vittima. Quella della sua morte, avvenuta a Perugia il 1 novembre 2007.

La casa a Perugia in cui è stata trovata morta Meredith Kercher
La casa a Perugia in cui è stata trovata morta Meredith Kercher

Meredith Susanna Cara "Mez" Kercher è nata il 28 dicembre 1985 a Southwark, un sobborgo di Londra. Ha vissuto durante la sua infanzia, prima che i genitori si separassero, a Croydon, nel sud della capitale. Aveva due sorelle e un fratello.

Sua madre, Arline, con origini anglo-indiane, faceva la casalinga. Mentre il padre, John Kercher, di professione faceva il giornalista freelance. Sarà proprio da lui che Mez erediterà la passione per il giornalismo.

La ragazza londinese aveva frequentato la scuola superiore Old Palace School e, una volta conseguito il diploma, si era iscritta all’Università di Leeds, nel West Yorkshire, dove studiava politica europea e la lingua italiana. Coltivava infatti il sogno di diventare una reporter e, per mantenersi gli studi, alternava il lavoro da barista con quello di guida turistica.

Una foto di Meredith scattata durante la festa di Halloween il giorno prima dell’omicidio
Una foto di Meredith scattata durante la festa di Halloween il giorno prima dell’omicidio

Oltre alla passione per la scrittura, però, negli anni Meredith si era innamorata della pizza, del mare e dell’Italia in generale. E proprio nel nostro Paese aveva deciso di trascorrere le vacanze estive a casa di una famiglia casertana, nella località di Sessa Aurunca.

Meredith era anche affascinata dal mondo della recitazione, della musica e del teatro. Per questo, a diciannove anni, era il 2004, aveva preso parte nel video musicale di Some Say, una canzone di Kristian Leontiou.

Terminata l’Old Palace School, Mez era arrivata a Perugia nell’agosto del 2007. In vista del percorso universitario che intendeva intraprendere, aveva affittato la casa in via della Pergola n.7. E nell’ottobre dello stesso anno, come studentessa in scambio presso l’Università di Leeds, si era iscritta all’Università degli studi del capoluogo umbro.

Nello specifico, seguiva il corso di Teoria politica, Storia moderna e del cinema. Determinata a diventare una giornalista di successo o un funzionario europeo.

Ma prima che ciò potesse accadere la sua vita, e il suo destino, si è incrociato a Perugia con la vita e il destino di altri tre ragazzi: Amanda Knox, Raffaele Sollecito e Rudy Guede.

I funerali di Meredith celebrati nel dicembre del 2007
I funerali di Meredith celebrati nel dicembre del 2007

Meredith aveva scelto proprio Perugia perché quest’ultima rappresentava, e rappresenta, la città universitaria popolata da cittadini del mondo che scelgono di vivere l'indimenticabile esperienza dell'Erasmus.

Miraggio di ogni studente universitario, sinonimo e conquista delle prime libertà, l’Erasmus è del resto il miglior strumento a disposizione per imparare ad accettare le diversità, conoscendo e, al contempo, amando le culture di tutto il mondo. E questo Meredith lo sapeva bene.

Attualmente Mez riposa a Croydon, dopo che la sua vita è stata spezzata in maniera tanto atroce quanto precoce durante la notte di Ognissanti del 2007. Poi, da chi sia stata spezzata, ancora oggi non è, secondo alcuni, dato saperlo. Almeno, non è dato saperlo al di là di ogni ragionevole dubbio.

Fiori e fotografie ai funerali di Meredith
Fiori e fotografie ai funerali di Meredith

Il destino negli anni non ha smesso di accanirsi nei confronti della famiglia Kercher. Nel gennaio 2020 John Kercher, il padre di Meredith, è stato rinvenuto cadavere a pochi passi da casa, a Croydon. Presentava fratture multiple sul corpo e alla testa.

Si è ipotizzato che fosse rimasto vittima di uno scippo o che fosse stato investito da una automobile e il suo conducente lo avesse lasciato a terra agonizzante. Il caso è stato catalogato dalla polizia di Scotland Yard come un caso di morte sospetta.

John e Arline Kercher
John e Arline Kercher

Kercher senior, infatti, non ce l’ha fatta ed è deceduto dopo alcuni giorni dal ricovero in ospedale. Anche la sua morte resta un giallo.

3.649 CONDIVISIONI
Dottoressa Anna Vagli, giurista, criminologa forense, giornalista- pubblicista, esperta in psicologia investigativa, sopralluogo tecnico sulla scena del crimine e criminal profiling. Certificata come esperta in neuroscienze applicate presso l’Harvard University. Direttore scientifico master in criminologia in partnership con Studio Cataldi e Formazione Giuridica
208 contenuti su questa storia
Meredith Kercher, Rudy Guede parla dell'omicidio di 15 anni fa:
Meredith Kercher, Rudy Guede parla dell'omicidio di 15 anni fa: "Chi non mi crede legga gli atti"
Meredith Kercher, l'ex pm che indagò sul caso:
Meredith Kercher, l'ex pm che indagò sul caso: "Amanda Knox voleva aiutare, non è stata capita"
Meredith Kercher, la sorella Stephanie:
Meredith Kercher, la sorella Stephanie: "Delusa dalla giustizia italiana, Rudy Guede non agì da solo"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni