1.004 CONDIVISIONI
20 Febbraio 2022
20:42

L’ambasciatrice Francesca Tardioli morta a Foligno: è precipitata dal balcone di casa

È morta Francesca Tardioli, ambasciatrice d’Italia a Canberra. La diplomatica è deceduta dopo essere caduta da un balcone di un’abitazione a Foligno (Perugia), sua città natale dove si trovava per qualche giorno di vacanza.
A cura di Susanna Picone
1.004 CONDIVISIONI

"Con infinita tristezza, la Farnesina piange la scomparsa di Francesca Tardioli, Ambasciatrice d'Italia a Canberra, e si unisce al dolore dei suoi cari. La ricorderemo con affetto per le sue ammirevoli qualità professionali e umane: una grande diplomatica e servitrice dello Stato”: con un tweet la Farnesina ha ricordato oggi Francesca Tardioli, diplomatica italiana morta mentre si trovava in vacanza in Italia, nella sua città natale Foligno (Perugia). L’ambasciatrice d'Italia in Australia è morta nella serata di sabato precipitando dal terrazzo della sua abitazione. In quel momento, a quanto si apprende, era sola e a dare l'allarme e chiamare i soccorsi è stato un familiare che abita nello stesso palazzo.

Tardioli era a Foligno per qualche giorno di vacanza

Ma per la diplomatica non c’è stato nulla da fare: saranno ora gli accertamenti dei carabinieri, coordinati dalla procura di Spoleto, a cercare di chiarire con esattezza quanto accaduto. Come riportano alcuni media locali, secondo le prime ricostruzioni la donna avrebbe perso l'equilibrio sporgendosi dal balcone. Tardioli era a Foligno da qualche giorno dopo avere partecipato all'incontro del presidente della Repubblica Sergio Mattarella con gli ambasciatori in chiusura del suo primo settennato. Presto sarebbe dovuta tornare in Australia.

La carriera di Francesca Tardioli

Nata in Umbria l'8 settembre 1965, Francesca Tardioli era ambasciatrice in Australia dal settembre del 2019. Laureata in Scienze Politiche all'Università di Perugia nel 1989, aveva conseguito un master in Relazioni Internazionali presso la Sioi di Roma. Dopo l'ingresso in carriera diplomatica nel 1991, venne assegnata alla Direzione generale per l'Emigrazione e gli Affari Sociali, dove seguì anche il negoziato di adesione all'Accordo di Schengen. Dal 1992 prestò servizio all’Ambasciata d'Italia a Tirana e venne nominata console a Norimberga nel 1995. Dal 1998 fu all'Ambasciata d'Italia a Riad e nel 2004 venne assegnata alla Rappresentanza permanente presso la Nato a Bruxelles. Nel 2016 venne nominata vice direttrice generale per gli Affari politici e di sicurezza e direttrice centrale per le Nazioni unite e i Diritti umani. "Sono orgogliosa e onorata di rappresentare l’Italia”, aveva detto quando venne nominata rappresentante diplomatica in Australia. "Mi impegnerò a portare avanti un partenariato a tutto campo tra i due Paesi amici, che condividono valori fondamentali, tradizioni democratiche e radici culturali in un mondo in continuo cambiamento”, le sue parole. L'ambasciatrice lascia due figli di 27 e 24 anni.

I messaggi di cordoglio

Tantissimi i messaggi di cordoglio dalle istituzioni. Tra i tanti quello del sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini: "Appresa con grande dispiacere e profonda commozione la tragica notizia della morte della nostra illustre concittadina Francesca Tardioli, ambasciatrice d’Italia in Australia, esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia a nome dell'amministrazione comunale e dell'intera Città di Foligno”.

1.004 CONDIVISIONI
Torino, dimentica le chiavi di casa, si arrampica e precipitata dal balcone: muore a 68 anni
Torino, dimentica le chiavi di casa, si arrampica e precipitata dal balcone: muore a 68 anni
Macerata, vanno a trovare la madre a casa e la trovano morta nel congelatore
Macerata, vanno a trovare la madre a casa e la trovano morta nel congelatore
Elicottero precipita a Prato, morto il pilota: il velivolo ha urtato i cavi dell'alta tensione
Elicottero precipita a Prato, morto il pilota: il velivolo ha urtato i cavi dell'alta tensione
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni