3.710 CONDIVISIONI
19 Aprile 2022
12:18

Lago di Braies, fuori pericolo il bimbo di 4 mesi. In due giorni cadute in acqua 14 persone

È fuori pericolo il bambino di 4 mesi caduto nella acque del lago di Braies insieme ai genitori e ad altre quattro persone. In due giorni si sono verificati tre incidenti: 14 i turisti caduti in acqua.
A cura di Chiara Ammendola
3.710 CONDIVISIONI

È fuori pericolo il bimbo di 4 mesi che ieri è precipitato nel lago di Braies in Alto Adige insieme alla famiglia. Il gruppo, in gita fuori porta nel giorno di Pasquetta, stava passeggiando sulle acque ghiacciate del lago quando una lastra si è staccata spaccando in due il ghiaccio e facendo precipitare in acqua otto persone tra le quali il piccolo, che inizialmente era stato comunicato avesse sette mesi. Soccorso dal personale del 118 è stato trasportato a Innsbruck dove è stato ricoverato nel reparto rianimazione della Clinica universitaria della città austriaca.

Inizialmente le sue condizioni sono apparse piuttosto critiche vista la piccola età e anche la temperatura dell'acqua, poi la notizia diffusa dall'ospedale che ha confermato che il piccolo è ora fuori pericolo. Anche il resto della famiglia, originaria della provincia di Milano, è caduta in acqua a seguito della rottura del ghiaccio avvenuta a circa 50 metri dalla riva: con loro anche un'altra persona, un uomo di 44 anni, originario dell'Albania, che ha visto la scena si è gettato in acqua per aiutarli riuscendo a tirare fuori il bambino e salvandogli di fatto la vita. Tutti sono stati poi recuperati per fortuna ancora in tempo dai soccorritori, seppure in condizioni di forte ipotermia: anche i genitori del piccolo si trovano in ospedale.

Le altre quattro persone coinvolte sono invece cadute in acqua in momenti diversi, sempre camminando sul ghiaccio. Oltre al bambino, anche un'altra persona è stata portata ad Innsbruck, mentre gli altri si trovano in tre strutture ospedaliere dell'Alto Adige. Tra ieri e oggi nelle acque del lago di Braies, sono cadute quattordici persone. Malgrado la segnaletica presente sul posto inviti a fare attenzione, i vigili del fuoco sono dovuti intervenire tre volte per salvare alcune persone cadute in acqua mentre passeggiavano sulla superficie ghiacciata, resa più fragile e sottile dall'aumento delle temperature di questo periodo.

3.710 CONDIVISIONI
Crollo Marmolada, Soccorso alpino: “Tragedia imprevedibile, forse non recupereremo i dispersi”
Crollo Marmolada, Soccorso alpino: “Tragedia imprevedibile, forse non recupereremo i dispersi”
Caduto in piscina, il piccolo Giuseppe è morto: i suoi organi salveranno tre persone
Caduto in piscina, il piccolo Giuseppe è morto: i suoi organi salveranno tre persone
Prendono cane gratis su Facebook, 4 giorni dopo l'animale sbrana bimbo: condannati a 7 anni
Prendono cane gratis su Facebook, 4 giorni dopo l'animale sbrana bimbo: condannati a 7 anni
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni