969 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
La scomparsa di Kata a Firenze

La mamma di Kata: “Ho detto ai carabinieri chi può averla presa, non se la devono prendere con lei”

Parla la mamma della bambina di 5 anni scomparsa sabato da Firenze: “È impossibile che lei si perda da sola, qualcuno l’ha presa e l’ha portata via. Io ho detto ha carabinieri chi può essere”.
A cura di Susanna Picone
969 CONDIVISIONI
Kata e la mamma
Kata e la mamma
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Kataleya Chicllo Alvarez, per tutti Kata, 5 anni, è scomparsa sabato pomeriggio da Firenze, le ricerche sono in corso e per i carabinieri nessuna pista può essere esclusa, ma intanto la mamma sembra essere sicura che qualcuno l’ha presa e portata via.

Sicura al punto da dire, ai microfoni del Tg1, di aver detto ai carabinieri chi sono queste persone che potrebbero aver portato via sua figlia. Katfrina Alvarez, che oggi è stata costretta ad andare in ospedale per un malore, quando è stata dimessa è rientrata in casa per incontrare gli investitori. Sta collaborando alle indagini, con lei c’è un pool legale messo a disposizione dall’associazione Penelope.

“Qualcuno l’ha presa, anche se lei esce poi torna, conosce questa strada, si va a scuola, si va di qua e di là insieme, è impossibile che lei si perda da sola”, ha detto la donna davanti alle telecamere. “Qualcuno l'ha presa e l'ha portata via. Io ho detto ha carabinieri chi può essere, queste persone”, ha aggiunto. Potrebbe essere qualcuno che la bambina conosceva? Forse sì, secondo la madre, “perché lei non va con nessuno”, non va con persone se non le conosce.

Al giornalista del Tg1 che le chiedeva cosa direbbe a queste persone su cui ha dei sospetti e di cui ha fatto il nome ai carabinieri, la mamma di Kata ha risposto: "Che riportino la bambina, che non se la deve prendere con lei, questi problemi sono dei grandi, non dei bambini, non so perché se la sono presa con lei".

La giovane donna insomma non crede all'allontanamento volontario della piccola. Tante le testimonianze arrivate finora e al vaglio degli investigatori dei carabinieri che stanno conducendo le indagini.

Kata, la bimba scomparsa a Firenze
Kata, la bimba scomparsa a Firenze

"Con il passare delle ore siamo sempre più preoccupati per la scomparsa da casa della piccola Kataleya, la affidiamo alla protezione del Signore, preghiamo e rivolgiamo un invito alla preghiera a tutte le comunità, con la speranza che possa tornare presto dalla sua mamma e dal fratellino. La Madonna sostenga e conforti in questo momento di angoscia la mamma della bambina e tutti i suoi cari. Un pensiero di gratitudine va a tutte le forze dell'ordine e a tutti coloro che senza sosta si stanno adoperando nelle ricerche della bimba e ci uniamo all'appello perché chiunque l'abbia vista o abbia notizie le comunichi subito", sulla bimba scomparsa è intervenuto anche il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze.

969 CONDIVISIONI
103 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views