739 CONDIVISIONI
29 Aprile 2021
15:28

La banca che dice stop al contante e chiude bancomat e casse automatiche

La scelta di chiudere tutti i bancomat e le casse automatiche è sicuramente una decisione destinata far discutere anche per un istituto di credito nato come banca digitale. Stiamo parlando di Ing (Conto Arancio) che ha appena annunciato alla sua clientela che chiuderà tutti i suoi sportelli atm e le casse automatiche sul territorio italiano a partire dal prossimo luglio.
A cura di Antonio Palma
739 CONDIVISIONI

Lo scopo è quello di eliminare il più possibile il contante puntando tutto sugli strumenti digitali ed elettronici sia per pagamenti che per operazioni bancarie ma la scelta di chiudere tutti i bancomat e le casse automatiche è sicuramente una decisione destinata far discutere anche per un istituto di credito nato come banca digitale. Stiamo parlando di Ing (Conto Arancio) che ha appena annunciato alla sua clientela che chiuderà tutti i suoi sportelli atm e le casse automatiche sul territorio italiano a partire dal prossimo luglio. Secondo il gruppo bancario olandese, la scelta è stata quasi automatica di fronte alla modalità di fruizione della propria clientela in Italia, circa 1,3 milioni di persone.

"Quello che le persone cercano sono servizi immediati, semplici e usufruibili ovunque, al pari di quelli offerti dalle aziende leader nel tech. I nostri clienti ci utilizzano da canali digitali nel 96% dei casi e già oggi 7 clienti su 10 sono mobile first: ci utilizzano cioè tramite App, canale che cresce costantemente, e ha subito un’ulteriore accelerazione nell’ultimo anno" si legge nella lettera inviata ai clienti per annunciare il grande cambiamento e la chiusura di tutti i bancomat. "Stiamo evolvendo verso un modello cashless e sempre più mobile-first. Questo per rispondere alla preferenze dei nostri clienti, il 96% dei quali opera solo tramite canali digitali, 7 su 10 prediligendo lo smartphone" ha confermato il country manager Alessio Miranda

Per chi vuole ancora avere contanti dovrà rivolgersi agli Atm di altre banche, in alcuni casi pagando un extra.  Si va dai 0,45  euro per i prelievi superiori ai 50 euro per i clienti prima di novembre 2018 ai 0,75 per i nuovi clienti senza "modulo zero vincoli" cioè senza credito di stipendio o pensione. Non si tratta dell'unica novità, la banca proprio per questa scelta, passerà dagli attuali 30 punti sul territorio nazione a 23 con una notevole riduzione di 7 punti fisici. “Il 2020 è stato un anno estremamente difficile per tutti, ma è stato anche un anno di grande trasformazione nelle abitudini delle persone e nell’uso degli strumenti digitali. Un trend che ha riguardato anche i clienti delle banche. E’ cresciuto in maniera significativa ad esempio l’uso degli strumenti di pagamento digitali, e i clienti hanno sempre più preso confidenza con le modalità online anche per altri servizi" spiegano dal gruppo

739 CONDIVISIONI
Preleva ed esce ma il figlio di 2 anni rimane bloccato nell'area bancomat: soccorso dai carabinieri
Preleva ed esce ma il figlio di 2 anni rimane bloccato nell'area bancomat: soccorso dai carabinieri
Green pass a scuola, in Italia ancora 138mila tra docenti e personale non sono vaccinati
Green pass a scuola, in Italia ancora 138mila tra docenti e personale non sono vaccinati
Incidente in autostrada tra Mirano e Dolo: muore un bambino. Un'altra minore gravemente ferita
Incidente in autostrada tra Mirano e Dolo: muore un bambino. Un'altra minore gravemente ferita
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni