1.967 CONDIVISIONI
27 Dicembre 2017
10:33

L’ospedale diventa una pista da motocross: il regalo di Natale per i bimbi malati di tumore

Per la prima volta al mondo le moto entrano in ospedale. Il campione Vanni Oddera: “Un’emozione. Dentro ognuno di noi c’è una passione che brucia, che aspetta solo di essere condivisa con gli altri”. E a gennaio si replica.
A cura di Enrico Galletti
1.967 CONDIVISIONI

Sorrisi, gioia e tante emozioni. Anche i bimbi dell'ospedale pediatrico Gaslini di Genova hanno festeggiato il loro Natale. E lo hanno fatto in un modo speciale. Un gruppo di motociclisti, capitanati dal campione di motocross Vanni Oddera, ha trasformato le corsie del reparto di oncologia pediatrica di Genova in una grande pista da cross. Per la prima volta al mondo le moto entrano in reparto. L'obiettivo era quello di regalare sogni e sorrisi a tutti i bimbi malati di tumore, costretti a trascorrere le loro festività natalizie in ospedale. La gioia e la rocambolesca energia dei campioni di motocross si è trasferita da loro, da tutti i bimbi che per un giorno hanno potuto dimenticare la malattia, stare insieme e divertirsi. L'iniziativa, coordinata da Oddera e dalla squadra sportiva "Daboot", ha incontrato il favore di tutto il personale dell'ospedale Gaslini di Genova.

"È stata un'emozione grandissima – racconta Vanni Oddera a Fanpage.it -. Vedere l'emozione negli occhi di tanti bambini un po' sfortunati ti dà la carica giusta per continuare a fare meglio ciò che fai. Grazie al supporto dei medici e degli infermieri della struttura, i bimbi a turno hanno potuto salire con noi sulle nostre moto e fare il giro delle corsie dell'ospedale, senza togliersi gli apparecchi sanitari ai quali sono collegati per motivi di salute".

L'esempio che nulla, nella vita, è impossibile. "Chi lo avrebbe mai detto – continua Oddera – che saremmo riusciti a coronare un sogno così folle? Eppure la nostra missione è diventata realtà. Percorrere le corsie di un ospedale ai settanta all'ora ci ha dato l'adrenalina giusta per far trascorrere a questi bimbi una serena giornata natalizia". E a inizio gennaio si replicherà, sempre a Genova, con la partecipazione di Flavio Insinna e di Piero Pelù, per continuare a stupire i ragazzi e a imporsi una sfida da portare a termine. "Vogliamo far capire a tutti – conclude il campione – che dentro ognuno di noi c'è una passione che brucia, che aspetta solo di essere condivisa con gli altri".

1.967 CONDIVISIONI
Strage durante la parata di Natale di Waukesha, morto un bambino ricoverato in ospedale
Strage durante la parata di Natale di Waukesha, morto un bambino ricoverato in ospedale
Il direttore dell'ospedale pediatrico Santobono di Napoli: "Vaccinate i vostri bimbi contro Covid"
Il direttore dell'ospedale pediatrico Santobono di Napoli: "Vaccinate i vostri bimbi contro Covid"
213.386 di Gaia Martignetti
Natale, niente restrizioni se gli ospedali reggeranno: quali Regioni sono a rischio
Natale, niente restrizioni se gli ospedali reggeranno: quali Regioni sono a rischio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni