1.021 CONDIVISIONI
Le notizie su Kata, la bambina scomparsa a Firenze

Kata non si trova nell’ex hotel Astor, il generale Garofano: “Nessun dubbio, è stata rapita”

Conclusa l’ispezione della struttura dove Kata viveva con la famiglia a Firenze. Non è emerso alcun dato risolutivo: gli indizi raccolti sono al vaglio degli inquirenti. Nel frattempo il generale Luciano Garofano, consulente della famiglia della piccola, è entrato nell’ex hotel insieme ai genitori: “Mi sembra abbastanza scontato che sia stata sequestrata e portata via” ha detto.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Biagio Chiariello
1.021 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Le notizie su Kata, la bambina scomparsa a Firenze

Sono trascorsi dieci giorni senza avere alcuna notizia di Mia Kataleya Chiclio Alvarez ‘Kata', la bimba peruviana di 5 anni scomparsa a Firenze. Ormai pare chiaro che la piccola non si trova all'interno dell'ex hotel, l'Astor, dove viveva con la mamma e il fratello di otto anni. La struttura sita in via Maragliano, nella zona nord del capoluogo toscano, è stata rovistata da cima a fondo ma di Kata non ci sono tracce.

Ieri pomeriggio intorno alle 17 l’ispezione dell'albergo, sgomberato giorni fa, condotta con un vasto dispiegamento di uomini e mezzi dai carabinieri del Ros, del Sis e dei Gis mediante una minuziosa disamina del piano terra e del seminterrato dell'edificio.

Immagine

Si è provveduto anche al contestuale svuotamento delle fosse biologiche e alla loro verifica mendiate apparecchiature specifiche (sonde e videocamere). Tutti gli indizi raccolti sono ora all'attenzione degli inquirenti che continuano ad analizzare le immagini delle telecamere di sorveglianza del quartiere e ad ascoltare i testimoni.

Immagine

C'è da dire che in giornata i genitori di Kata sono entrati nell'edificio insieme al loro consulente Luciano Garofano, generale dei carabinieri in congedo e già comandante del Ris di Parma. Ad accompagnarli gli avvocati Zanasi e Matteoni.

È impossibile fare delle ipotesi, perché sapete bene non abbiamo tutti gli elementi. Il sopralluogo serve a capire quali sono state le modalità del sequestro di Kata. Lo abbiamo fatto anche con le informazioni che ci hanno dato i genitori e che sono molto preziose" ha detto Garofano.

Secondo l'ex comandante del Ris di Parma, consulente della famiglia insieme ad alcuni avvocati, in funzione dello "sgombero che c'è stato e con le ricerche fatte col Gis mi sembra abbastanza scontato che la bambina sia stata sequestrata e portata via".

1.021 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views