In barba alle misure di distanziamento fisico varate per contenere l'epidemia di coronavirus decine di giovani sabato notte hanno preso parte a una maxi rissa in piazza Mazzini, a Jesolo. Dopo la zuffa – che avrebbe coinvolto almeno una trentina di individui – sono rimasti a terra due ragazzi, feriti. Portati al pronto soccorso, non sarebbero in gravi condizioni. Il video della scazzottata è stato pubblicato sulla pagina Facebook di Occhio Jesolano.

La scazzottata avrebbe visto il coinvolgimento di giovani di 18/20 anni che dalla spiaggia di Jesolo intorno alle 2 e 30 della notte si sarebbero spostati in massa verso la piazza centrale dando vita al caos generale, con pugni, calci e spintoni poco prima dell'arrivo della polizia e dei soccorritori, che hanno trasportato al pronto soccorso un giovane apparentemente in gravi condizioni, ma poi risultato per fortuna solo lievemente ferito. Le motivazioni della rissa sono tutt'ora sconosciute, ma secondo i poliziotti a infuocare gli animi già decisamente surriscaldati sarebbe stato l'abuso di alcol e droghe.

Grazie soprattutto ai filmati circolati in rete sono stati identificati una ventina di giovani, nei confronti dei quali la polizia procederà per rissa e lesioni. C'è il filmato girato dagli operatori della scientifica e i video delle telecamere di sorveglianza. Tutto verrà passato in rassegna al fine di rilevare responsabilità specifiche. Esclusi motivi di tipo razziale alla base dei fatti. Si è trattato di un tutti contro tutti: giovani alterati per uso smodato di alcol.