Attimi di tensione con relativo intervento di polizia e sanitari nelle scorse ore a bordo di un convoglio Intercity di Trenitalia partito dalla stazione di Livorno Centrale alle 6.25 e diretto, via Genova, a Milano Centrale dove era atteso per le 10.55. La rabbia e l'insofferenza per l'ennesimo guasto al treno a lunga percorrenza durante il viaggio, infatti, è sfociata in violenza. Dopo la seconda rottura del motore della  locomotiva che spingeva il treno, uno dei passeggeri ha dato in escandescenze, arrivando infine ad aggredire, picchiare e ferire il capotreno che era a bordo del convoglio ferroviario. L'episodio è avvenuto nella mattinata di lunedì, intorno alle 9.30, a bordo dell'Intercity 35662 Livorno-Milano mentre questo era fermo sui binari nei pressi di Arquata Scrivia, in provincia di Alessandria,  in Piemonte, a causa della rottura del locomotore.

A scatenare la rabbia del passeggero autore dell'aggressione pare sia stato il doppio stop al convoglio visto che appena poco prima, intorno alle 9:15 nei pressi di Genova Pontedecimo, lo stesso treno si era fermato per lo stesso guasto e la sostituzione della motrice guasta accumulando già un'ora e mezza di ritardo. Quando il treno si è fermato per la seconda volta, poco prima di arrivare a Voghera, sono volate parole grosse e infine è scattata l'aggressione. Dopo l'allarme lanciato dallo stesso capotreno, sul posto sono accorsi sia i sanitari del 118 per le cure del caso sia gli agenti della polizia ferroviaria per gli accertamenti investigativi. Il capotreno fortunatamente ha riportato solo ferite lievi. Il passeggero invece è stato fatto scendere dai poliziotti e accompagnato  in stazione per essere interrogato. Dopo la riparazione del guasto, il treno è comunque ripartito alla volta di Milano con oltre tre ora e mezza di ritardo.

L'inconveniente in linea ha bloccato e ritardato anche altri treni che procedevano lungo lo stesso percorso che hanno subito ritardi fino 20 minuti. Lo rende noto Trenitalia spiegando che il traffico ferroviario, rallentato dalle 9.50, è tornato regolare alle 11.45 dopo "un inconveniente tecnico ad un treno passeggeri nazionale fermo fra Genova Pontedecimo e Busalla"