Una donna araba incinta è stata insultata e umiliata sul tram numero 4 di Torino per aver accidentalmente urtato un altro passeggero, un uomo italiano di 50 anni, che anziché accettare le sue scuse l'ha coperta di epiteti razzisti e sessisti, tanto che la giovane gestante si è sentita male e si è accasciata sul pavimento del mezzo pubblico, dove è stata soccorsa da altri passeggeri.

I fatti sono accaduti ieri alle 13, davanti all’ospedale Mauriziano di Torini. L’uomo e la ragazza erano entrambi in piedi sull'autobus e si reggevano alle apposite maniglie. Durante la corsa del mezzo i due si sarebbero scontrati accidentalmente ed è stato in quel momento che l’uomo ha perso la testa. I toni hanno iniziato ad alzarsi e anche due controllori che stavano controllando i biglietti dei passeggeri sono intervenuti subito per riportare la situazione alla normalità. A quel punto hanno notato la donna che si è accasciata a terra: “Sono incinta, mi sto sentendo male”, ha detto.

Il mezzo ha fatto una sosta e mentre i controllori cercavano di calmare l’uomo il conducente ha soccorso la donna. È intervenuta la polizia, ma l’uomo ha continuato a urlare: “Vi denuncio tutti”. Sul posto è arrivata l’ambulanza dopo alcuni minuti e ha trasportato la donna in codice verde all’ospedale Sant’Anna.