Nell’ultima settimana in Italia c’è stato un aumento significativo di casi di influenza, ipiù colpiti sono i bambini. In questa fascia d’età infatti i casi sono quasi raddoppiati. A rivelarlo il rapporto Influnet redatto dai tecnici dell'Istituto Superiore di Sanità. Dal rapporto si evince che in sette giorni si sono ammalati circa 519mila italiani, portando il totale dall'inizio della stagione influenzale a un milione 911mila casi. L'incidenza è pari a 8,55 casi ogni mille assistiti, in netta crescita rispetto alla settimana precedente quando l’incidenza era pari a 5,88 casi ogni mille assistiti. In particolare i più colpiti sono stati i bambini. Nella fascia di età 0-4 anni l'incidenza è pari a 22,95 casi per mille assistiti e nella fascia 5-14 anni è pari a 13,15 casi. Per quanto riguarda la fascia di età 15-64 anni l’incidenza è pari a 7,88 per mille assistiti, mentre tra le persone di età pari o superiore a 65 anni l’incidenza è pari a 3,65 casi per mille assistiti. Nel rapporto si evidenzia anche che il livello di incidenza nell'attuale stagione è lievemente superiore a quello osservato nelle precedenti stagioni influenzali e simile a quello del 2010-2011. Le regioni maggiormente colpite sono Marche, Campania, Emilia-Romagna e la Provincia Autonoma di Trento.