Covid 19
28 Gennaio 2022
20:43

Indice Rt sopra la soglia di allerta e incidenza: le Regioni a rischio Covid secondo l’Iss

I numeri Regione per Regione relativi a incidenza e indice Rt secondo l’ultimo monitoraggio Iss: quali sono quelle a maggior rischio Covid.
A cura di Ida Artiaco
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

In Italia ci sono segni di discesa delle curva dei contagi anche se l'epidemia di Covid-19 è ancora nella sua fase acuta. È quanto emerge dall'ultimo monitoraggio settimanale realizzato dall'Iss che fotografa la situazione epidemiologica del nostro Paese. A conferma di ciò, si vede come l'incidenza settimanale sia in diminuzione, attestandosi a quota 1823 casi su 100mila abitanti a livello nazionale, così come in calo è l'indice Rt di trasmissibilità, oggi a 0,97, quindi sotto la soglia di allerta di 1, di contro al valore di 7 giorni fa, e pari a 1,31. Tuttavia, le cose cambiano da Regione a Regione.

Si ricordi che questa settimana il ministro della Salute, Speranza, non ha firmato alcuna ordinanza per il cambio di colore delle Regioni, per cui da lunedì 31 gennaio la mappa dell’Italia resta la stessa con 12 regioni in zona gialla (Lombardia, province autonome di Trento e Bolzano, Veneto, Emilia Romagna, Liguria, Marche, Lazio, Puglia, Campania, Sardegna e Calabria), 5 in arancione (Valle d'Aosta, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo e Sicilia) e solo 3 in zona bianca, cioè Umbria, Molise e Basilicata.

Le Regioni con la più alta incidenza di casi Covid

Come si vede dai dati contenuti nel monitoraggio pubblicato oggi, nella settimana dal 21 al 27 gennaio è la provincia autonoma di Bolzano ha registrare l'incidenza più alta, con 3258,5 casi ogni 100mila abitanti. Seguono in ordine le Marche (2644,9) e la provincia autonoma di Trento (2637,2). Tra le Regioni che presentano una incidenza di molto al di sotto della media nazionale ci sono la Calabria (541,3 casi ogni 100mila abitanti) e la Sardegna (554,4). Tutte sono comunque lontanissime dalla soglia dei 50 casi ogni 100mila che consente il tracciamento.

Le Regioni con indice Rt superiore a 1

Come si vede, rispetto alla scorsa settimana cresce il numero delle Regioni che presentano un indice Rt inferiore alla soglia di guardia di 1. Ecco, di seguito, l'elenco completo:

Abruzzo: 0.34

Basilicata: 0.78

Calabria: 0.5

Campania: 0.56

Emilia-Romagna: 0.99

Friuli Venezia Giulia: 0.9

Lazio: 0.76

Liguria: 1.14

Lombardia: 0.87

Marche: 1.44

Molise: 0.74

Piemonte: 0.9

Bolzano: 0.37

Trento: 1.34

Puglia: 1.1

Sardegna: 0.74

Sicilia: 0.39

Toscana: 0.94

Umbria: 0.84

Valle d'Aosta: 1.03

Veneto: 1.09

Secondo l'Iss, sono quattro Regioni/PPAA classificate a rischio alto secondo il DM del 30 aprile 2020, di cui 3 a causa dell’impossibilità di valutazione per incompletezza dei dati inviati e cioè Abruzzo, Liguria, Valle d'Aosta e Veneto; 9 Regioni/PPAA risultano classificate a rischio moderato e tre A sono ad alta probabilità di progressione a rischio alto. 8 sono classificate a rischio basso.

31062 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni