Si stava recando al lavoro come tutti i giorni quando la sua moto si è scontrata violentemente con una vettura che procedeva lungo lo stesso senso di marcia capovolgendosi più volte prima di rimanere incastrata tra marciapiede e auto, così è morta tragicamente nelle scorse ore Milena Visalli, 35enne siciliana rimasta coinvolta in un drammatico incidente stradale a Messina. La tragedia nella mattinata di oggi, venerdì 12 giugno, intorno alle 9. La donna stava percorrendo in motocicletta la via Consolare Pompea per raggiungere il suo posto di lavoro a Sant’Agata di Militello, una concessionaria dove lavorava come impiegata, quando è stata coinvolta nel drammatico schianto.

L’impatto tra la sua moto e la piccola utilitaria, una vecchia fiat seicento, è stato devastante e non le ha lasciato scampo. Per la trentacinquenne inutili i successivi soccorsi medici da parte del personale sanitario del 118.  Gli operatori accorsi sul luogo del sinistro hanno provato a rianimarla ma si sono dovuti arrendere e dichiarane il decesso sul posto. Sul luogo dell’incidente, oltre all’ambulanza, sono accorsi anche i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza i mezzi coinvolti, e la polizia municipale a cui è toccato il compito di effettuare i rilievi del caso che aiuteranno a stabilire l‘esatta dinamica del tragico schianto. Per consentire soccorsi, rilievi e rimozione dei mezzi, il traffico è rimasto bloccato in entrambi i sensi di marcia a lungo.

Tanta l’incredulità e la tristezza tra i residenti di contrada Macchia, dove la vittima viveva, alla diffusione della notizia della prematura scomparsa di Milena. La 35enne era molto conosciuta per la sua passione per le moto di cui aveva riempito anche i suoi profili social e amava partecipare a raduni e gite in sella alla due ruote