117 CONDIVISIONI
31 Dicembre 2021
12:27

Incendio distrugge l’appartamento, sorella e fratello morti insieme nel rogo a Macerata

A perdere la vita fratello e sorella che insieme vivevano nell’abitazione al secondo piano di un condominio in via Severini. Per loro inutili i soccorsi allertati dai vicini.
A cura di Antonio Palma
117 CONDIVISIONI
Immagine di archivio
Immagine di archivio

Un devastante incendio in un appartamento ha causato la morte di due persone nelle scorse ore a Macerata, nelle Marche. A perdere la vita Alberto e Anna Cameli,  fratello e sorella che insieme vivevano nell'abitazione al secondo piano di un condominio in via Severini. La tragedia si è consumata nelle prime ore di oggi, venerdì 31 dicembre. Ad allertare i soccorsi sono stati i vicini di casa delle due vittime, allarmati prima dal forte odore di bruciato e poi dal fumo denso che  usciva dalle finestre dell'abitazione. All'arrivo dei soccorsi, però, purtroppo per i due era ormai troppo tardi. Quando i vigili del  fuoco son riusciti ad entrare i casa, non senza difficoltà, per i due non c'era più nulla da fare: erano già morti. Le due vittime avevano 66 e 65 anni e condividevano l'appartamento.

Secondo le prime notizie la donna era anche disabile e di lei si occupava il fratello. Nel rogo sono morti anche i loro due animali domestici: un cane e un gatto. La terribile scoperta dei due corpi è avvenuta solo quanto i pompieri, una volta domate le fiamme, son entrati in casa. Il cadavere di Alberto Cameli era a terra nella cucina mentre quello della sorella Anna era in camera da letto. Probabilmente entrambi sono stati sorpresi dal fumo e sono morti asfissiati dalle esalazioni di monossido di carbonio. Sul luogo della tragedia anche la polizia per avviare le indagini sull'accaduto. L'appartamento è stato posto sotto sequestro in attesa dei rilievi tecnici. Da un primo sopralluogo da parte dei vigili del fuoco, si ipotizza che alla base dell'incendio possa esserci un corto circuito originario dal frigorifero. Si pensa che l'uomo abbia tentato si spegnere il fuoco prima di essere sopraffatto dalle esalazioni. La notizia ha sconvolto il quartiere di Macerata dove le due vittime risedevano. Alberto Cameli infatti era conosciuto in città come grande tifoso della Maceratese ma anche perché per anni era stato l'autista di un noto avvocato della zona.

117 CONDIVISIONI
Fratello e sorella hanno avuto 4 figli assieme: "Gli unici che dovrebbero giudicarci siamo noi"
Fratello e sorella hanno avuto 4 figli assieme: "Gli unici che dovrebbero giudicarci siamo noi"
1.631 di Videonews
Orrore a Vibo Valentia, in casa trovati cadaveri di fratello e sorella in decomposizione
Orrore a Vibo Valentia, in casa trovati cadaveri di fratello e sorella in decomposizione
Roma, incendio in via Richelmy: morto un uomo
Roma, incendio in via Richelmy: morto un uomo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni