In Italia oltre tre milioni di persone (3.057.132 per l'esattezza) hanno ricevuto la prima che la seconda dose di vaccino contro il Covid-19, mentre 1.289.059 anche la seconda. A riferirlo il sito dedicato della Presidenza del Consiglio, secondo cui le dosi del siero somministrate sono in totale 3.641.520. I vaccini distribuiti nel nostro paese sono 3.651.270, dei quali 3.288.870 di Pfizer/BionTech e 112.800 di Moderna e 249.600 AstraZeneca. La fascia d'età che finora è stata più vaccinata è quella 50/59 anni, seguita da 40/49 anni, 60/69, 30/39. Tra le regioni quelle che hanno fatto registrare la più alta percentuale di inoculazioni in rapporto alla popolazione sono Val D'Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano, Toscana, Piemonte e Campania; quelle che invece stanno procedendo più a rilento sono Abruzzo, Basilicata, Liguria e Campania.

REGIONE DOSI CONSEGNATE DOSI SOMMINISTRATE %
Abruzzo 47.654 63.130 75,5
Basilicata 25.261 34.205 73,9
Calabria 65.750  104.370 63
Campania 263.039 301.305 87,3
Emilia Romagna 289.432 334.020 86,7
Friuli Venezia Giulia 77.858  91.585 85
Lazio 287.786 348.520 82,6
Liguria 78.881 114.790 68,7
Lombardia 517.506 602.080 86
Marche 65.715 76.780 85,6
Molise 15.302 19.785 77,3
P.A. Bolzano 46.220 48.085 96,1
P.A. Trento 31.198 37.220 83,8
Piemonte 286.442 306.650 93,4
Puglia 165.608 201.005 82,4
Sardegna 64.870 85.520 75,9
Sicilia 235.267 304.235 77,3
Toscana 203.160  216.520 93,8
Umbria 32.547 32.547 78,9
Val D'Aosta 9.650 9.400 102,7
Veneto 247.986 247.986 79,8
TOTALE 3.057.132 3.651.270 83,7

I paesi che stanno somministrando più vaccini nel mondo

La campagna di vaccinazione contro il Covid-19 è partita in tutti i paesi più ricchi del mondo, mentre molti di quelli a basso reddito non hanno ancora ricevuto neppure una dose dei sieri in circolazione. Israele ha vaccinato il 76,2 per cento della popolazione, il Regno Unito il 23,3 per cento, gli USA il 16 per cento, l'Italia il 4,9 per cento come la Germania.