478 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

In diretta Facebook mentre guidava causò la morte dei figlioletti: condannato a 4 anni e 8 mesi

Nel luglio del 2019 causò la morte dei due figli piccoli mentre guidava la sua Bmw in diretta Facebook: il 38enne di Partinico è stato condannato a 4 anni e 8 mesi per duplice omicidio stradale.
A cura di Gabriella Mazzeo
478 CONDIVISIONI
Immagine

Provocò la morte dei figli di 13 e 9 anni alla guida della sua Bmw 320. Fabio Provenzano, 38 anni, è stato condannato in via definitiva a 4 anni e 8 mesi per duplice omicidio stradale. Nel luglio del 2019, infatti, il 38enne di Partinico (Palermo) si mise alla guida della sua Bmw mentre era in diretta Facebook. I due figlioletti erano seduti sul sedile del passeggero e riportarono gravissime ferite in seguito all'incidente causato all'alta velocità. Il padre dei due bimbi, infatti, raggiunse i 140 km all'ora per mostrare ai followers la velocità della sua nuova auto.

Dopo anni in aula di tribunale, è arrivata la condanna definitiva a 4 anni e 8 mesi. La sentenza, emessa col rito abbreviato dal Gup del tribunale di Trapani, non è stata impugnata dall'imputato né dalla Procura e per questo è passata in giudicato. L'ex moglie si è costituita parte civile con l'assistenza degli avvocati Anna Maria Tonnicchi e Franca Castellino, non ha avuto risarcimento perché già indennizzata dalla compagnia di assicurazione.

A Provenzano è stata anche ritirata la patente. Secondo quanto reso noto, durante il processo era emerso che il 38enne aveva assunto anche della cocaina prima di mettersi al volante. Non è mai stato provato, però, se la sostanza stupefacente avesse già fatto effetto al momento dell'incidente.

I figlioletti del 38enne morirono pochi giorni dopo il gravissimo incidente stradale. Francesco, 13 anni, ed Anthony, 9 anni, furono ricoverati in ospedale in condizioni disperate. I medici provarono in tutti i modi a salvare loro la vita, ma purtroppo non vi fu nulla da fare. I due bimbi morirono nella notte tra il 12 e il 13 luglio 2019: il maggiore, Francesco, morì poche ore dopo lo schianto a causa delle gravissime lesioni, mentre il fratellino Anthony morì qualche giorno dopo.

478 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views