Era il 14 agosto quando un uomo di Imola stava passeggiando insieme al suo cane nel quartiere Marconi della città romagnola, lungo un tragitto fatto decine e decine di volte prima, quando ha notato qualcosa di strano nei pressi di uno spartitraffico: a terra, infatti, c'erano diversi pezzi di wurstel apparentemente normalissimi, ma in realtà esche potenzialmente letali. In ognuno di quei pezzi di cibo, infatti, erano stati conficcati degli spilli accuminati che se ingeriti dai cani ne avrebbero molto probabilmente potuto provocare la morte in seguito ad emorragia interna.

L'uomo ha afferrato i bocconi e si è recato dai carabinieri per denunciare quanto accaduto. Probabilmente l'imolese è stato tra i primi ad accorgersi di quelle esche mortali, perché fino a quel momento non era giunta ai militari nessuna segnalazione di cani deceduti improvvisamente. E' stata comunque formalizzata una denuncia contro ignoti, nella speranza che i responsabili del vile gesto possano essere scovati e puniti.

I carabinieri e i residenti della zona stanno tentando di informare i cittadini possessori di animali dei rischi collegati all'ingestione di bocconi di carne da parte dei cani, che sovente ne fanno le spese per via dei veleni o, come in questo caso, di spilli. Tra le ipotesi che in questo momento sono al vaglio dei carabinieri la possibilità che qualche balordo abbia disposto i wurstel con gli spilli per ‘colpire’ i proprietari dei quattrozampe.