È uscita di casa per ben undici volte in un giorno per andare a fare al spesa, contravvenendo alle misure di restrizioni per contenere l’epidemia da Coronavirus. Neanche i richiami della polizia locale l’hanno fermata. E alla fine gli stessi vigili l'hanno sanzionata con una contravvenzione di 280 euro (se pagata entro 30 giorni, altrimenti aumenterà a 400 euro). È accaduto sabato 4 aprile nel centro a Grado, come racconta il quotidiano Il Piccolo questa mattina in edicola.

Come riporta il giornale triestino, la donna, anziana, era stata notata dagli uomini della polizia locale nell'arco della stessa giornata in strada, dove era uscita per fare di volta in volta piccoli acquisti alimentari. I vigili, dopo averla incontrata un paio di volte l'avevano dunque redarguita bonariamente di restare a casa. Quando però l'hanno incrociata per l'undicesima volta hanno deciso di multarla, con quella che in realtà è la prima sanzione a carico di persone che non rispettano quanto previsto dai vari decreti e più specificatamente quello di stare chiusi a casa. I controlli della Polizia locale sono concentrati lungo le strade che portano alla cittadina turistica e davanti ai supermercati