25 Marzo 2022
16:11

Fridays for future, in migliaia a Bologna per il clima e la pace al grido di “People not profit”

A Bologna migliaia in corteo per lo sciopero globale per il Clima indetto da “Fridays For Future”. In questa edizione, è stato posto l’accento sul legame indissolubile tra la lotta per il l’Ambiente e quella per la pace e contro la guerra.
25 marzo 2022, Bologna, sciopero globale per il Clima indetto da
25 marzo 2022, Bologna, sciopero globale per il Clima indetto da "Fridays For Future"

Venerdì 25 marzo migliaia di persone tra cui soprattutto giovani e giovanissimi sono scesi in piazza a Bologna in occasione dello sciopero globale per il Clima e per l’Ambiente. La manifestazione è stata organizzata dal movimento "Fridays for Future" e con il supporto di diverse associazioni e sindacati. Alle rivendicazioni per un mondo più pulito e meno inquinato si sono aggiunte quelle per la centralità della scuola, ma anche contro la guerra in Ucraina e per il disarmo. “Effetto Serra = Effetto Guerra” è infatti uno degli slogan della manifestazione, insieme all'hashtag #PeopleNotProfit.

“Battersi per il clima significa anche battersi contro i combustibili fossili e contro l’utilizzo del gas metano”, ha dichiarato la referente di "Fridays For Future" Bologna, Beatrice Trentin. "Siamo completamente dalla parte del popolo ucraino, che più di tutti sta soffrendo le conseguenze di questa ingiusta guerra", ha aggiunto. Presente anche il segretario di Fiom Bologna Michele Bulgarelli, insegnanti e attivisti SiCobas.

"Siamo impegnati in prima linea nella lotta per la transizione energetica", ha dichiarato l'attivista Cobas e insegnante Matteo Vescovi. "L'emergenza è resa evidente con l'arrivo di questa nuova guerra, che ha messo in secondo piano il tema della transizione energetica, che invece favorirebbe la pace. Sappiamo bene quali e quanti interessi legano l'Italia alla Russia per via del gas".

Presente anche il segretario di Fiom Bologna, Michele Bulgarelli, che ha parlato dell'importanza di un'alleanza tra mondo operaio e movimenti studenteschi. "La Fiom è in piazza da sempre accanto al movimento per la giustizia climatica. Ci impegniamo a rinsaldare su basi nuove l'alleanza tra studenti e operai, perché la contrapposizione ambiente/lavoro ha prodotto i peggiori disastri all'interno del nostro Paese". Il corteo si è dato appuntamento alle 9 di mattina nella piazza principale di Bologna, Piazza Maggiore, per poi sfilare nelle principali strade del centro storico a partire dalle 10.

L’addio commosso a Leonardo Del Vecchio: “Ha assicurato il futuro a migliaia di famiglie”
L’addio commosso a Leonardo Del Vecchio: “Ha assicurato il futuro a migliaia di famiglie”
Bollettino Covid, in Italia 48.456 contagi e 44 morti per Coronavirus: i dati di domenica 26 giugno
Bollettino Covid, in Italia 48.456 contagi e 44 morti per Coronavirus: i dati di domenica 26 giugno
Entra nei bagni della Caritas e abusa di due volontarie, 22enne bloccato col taser a Cagliari
Entra nei bagni della Caritas e abusa di due volontarie, 22enne bloccato col taser a Cagliari
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni