Dramma a Forlì. Una donna di ottantuno anni ha sparato al marito durante una lite. L'uomo, ottantaquattro anni, ferito alla schiena, è stato immediatamente soccorso in ospedale, dove è deceduto pocoi dopo. La donna, ottantuno anni, con problemi di deambulazione, è stata portata in questura, dove è già stata sentita dal magistrato di turno e dove, in assenza del supporto di un legale che verrà nominato nelle prossime ore, non ha risposto alle domande. Classe 1939, Bianca Maria Albonetti, 81 anni,  dovrà rispondere di omicidio. Nonostante le problematiche fisico-mentali dell'ottantunenne è stato deciso di affidarla a una struttura o ai famigliari. L'episodio è avvenuto oggi, intorno alle 12 e 30 in un condominio in via Benini. L'uomo è un ex vigile urbano.

A dare l'allarme dopo aver udito le urla e il suono degli spari sono stati i vicini. La donna è stata sottoposta al test della polvere da sparo che ha confermato che a sparare è stata proprio lei. Avrebbe impugnato una pistola calibro 22 per poi sparare al marito. L'arma, denunciata, è di proprietà della vittima, con la passione per la caccia.  Secondo i testimoni i litigi della coppia non erano frequenti e non vi era precedenti tali da destare preoccupazione o allarme. Il proiettile è stato esploso alle spalle nel corso di un litigio avvenuto nella camera da letto della coppia, dove l'uomo conservava l'arma da fuoco. Nonostante il suo precario equilibrio l'81enne è riuscita comunque a premere il grilletto e centrare la vittima. L'ottantaquattrenne è dunque è caduto a terra, colpito da breve distanza. Sull'episodio indaga la polizia.