3 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Firenze, spray urticante nei corridoi della scuola per saltare le verifiche: alunni e docenti in ospedale

Caos nell’istituto superiore Ginori-Conti di Firenze dopo l’utilizzo di uno spray al peperoncino nei corridoi della scuola. Diverse persone tra docenti e alunni sarebbero stati portati in codice verde presso le strutture ospedaliere della zona.
A cura di Gabriella Mazzeo
3 CONDIVISIONI
Immagine

Evacuata una scuola superiore di Firenze è stata evacuata nella mattinata di oggi, venerdì 9 febbraio, dopo che diverse persone, tra cui alunni e docenti, hanno accusato difficoltà respiratorie.

Secondo quanto reso noto, tra studenti e personale scolastico sarebbero stati accertai problemi respiratori dovuti a una sostanza urticante spruzzata negli ambienti dell'istituto. Diverse persone sono state portate in codice verde nelle strutture ospedaliere per tutti gli accertamenti del caso.

A renderne notizia è il quotidiano la Nazione, che ha fatto sapere che i vigili del fuoco hanno effettuato diversi campionamenti all'interno dei locali dell'istituto. Con loro è intervenuto anche il personale del Nucleo biologico chimico radiologico che ha dato esito negativo. Non è da escludere però l'utilizzo di una sostanza urticante che potrebbe essersi dispersa rapidamente dalle finestre dell'istituto.

Secondo le autorità potrebbe essersi trattato di un escamotage per saltare compiti o interrogazioni. "Un gesto inspiegabile – ha spiegato la dirigente scolastica Laura Giannini, dell'istituto superiore Ginori-Conti – che può essere anche molto pericoloso".

Stando alle prime ricostruzioni dopo le ospedalizzazioni del personale e di alcuni studenti, qualcuno ha spruzzato dello spray al peperoncino nel trambusto dell'ingresso delle aule, molto probabilmente nel corridoio.

L'ala interessata sarebbe stata invasa subito da un odore acre che ha travolto gli ambienti della scuola. Subito è stato allertato il 118, insieme al personale dei vigili del fuoco.

Studenti e professori hanno accusato prurito agli occhi e difficoltà respiratorie. In particolare, secondo quanto raccontato dalla preside, una ragazzina avrebbe iniziato a sentirsi particolarmente male.

La dirigente scolastica ha fatto sapere che farà denuncia e se l'autore dello spruzzo dovesse saltar fuori, la scuola ha promesso punizioni esemplari con alcuni giorni di sospensione oltre che una denuncia personale.

"Come istituto siamo sempre molto attenti alla disciplina – ha spiegato – soprattutto quando qualcuno agisce in modo irresponsabile. Siamo abituati a intervenire in modo abbastanza rigido".

3 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views