È caccia all'uomo da parte del forze dell'ordine nel Savonese, in Liguria, dove da giorni ormai agenti di polizia e carabinieri stanno cercando di rintracciare un uomo accusato di essersi introdotto di nascosto in un'abitazione e di aver abusato sessualmente di una minore disabile che si trovava in casa. L'orribile episodio risale allo scorso venerdì e si è consumato all'interno di un'abitazione in un comune della provincia di Savona dove la vittima vive con la madre. Il caso è emerso solo in queste ore perché per volontà della Procura si mantiene il massimo riserbo sull'accaduto. La notizia, che è stata anticipata dall'edizione online del Secolo XIX, è stata confermata all'Ansa dal magistrato che sta coordinando le indagini.

Secondo una prima e sommaria ricostruzione dei fatti, l'uomo ora ricercato avrebbe approfittato dell'assenza della madre della minore per entrare nell'abitazione. Qui ha approfittato della minorenne che ha una disabilità psichica abusando sessualmente di lei. Infine si è dileguato fuggendo a bordo di un'auto il cui modello non è stato ancora identificato. A lanciare l'allarme è stata la madre della minore che, rientrando a casa, ha trovato la figlia semincosciente e ha avvertito subito i soccorsi medici e i carabinieri. I sanitari del 118 accorsi sul posto hanno poi provveduto al trasporto della piccola in ospedale dove i medici hanno diagnosticato le gravi lesioni subite.

Nel frattempo i militari dell'arma hanno avviato subito le indagini facendo scattare una ricerca in tutta la provincia dopo aver raccolto alcune testimonianze. Gli investigatori in particolare hanno ascoltato varie persone che erano nella zona e stanno cercando  di incrociare i vario racconti per fare un identikit  dell'aggressore. Al momento sembra essere esclusa la possibilità che a compiere la violenza sulla minore possa essere stato qualche parente.