Ha scoperto di avere un tumore al seno con metastasi diffuse a gravidanza inoltrata, che ha voluto portare a termine per dare alla luce nonostante tutto il suo bambino. Ma è morta subito dopo il parto a soli 39 anni. È successo a Treviso, dove ieri si è verificato il decesso di una mamma coraggio, che ha commosso tutta la cittadina veneta. Stabili le condizioni del piccolo, che al momento della nascita pesava 1,4 kg e che è stato subito ricoverato nel reparto di Patologia Neonatale. Tutto si è verificato nel giro di una decina di giorni: il 17 ottobre, quando i medici l'avevano informata della gravità delle sue condizioni, la donna era stata ricoverata nell’ospedale Ca' Foncello. Come riportano i media locali, sabato, a seguito di un ulteriore peggioramento, è stato disposto il trasferimento in Rianimazione e intorno alle 22 i medici hanno deciso di praticarle un cesareo, per non far correre rischi al feto.

Dopo il parto per la neomamma, di origini africane, non c'è stato più niente da fare: ieri, domenica 27 ottobre, ne è stato dichiarato il decesso, pochissime ore dopo la nascita di quel bimbo che tanto aveva desiderato. "Ci siamo stretti tutti attorno a questa mamma, che fino alla fine ha lottato con grande coraggio e alla sua famiglia cui vanno le nostre più sentite condoglianze", ha detto il primario Busato a nome dell'equipe dell'ospedale trevigiano, tra i reparti di Ostetricia-Ginecologia, Patologia Neonatale, Breast Unit, Oncologia e Rianimazione, che ha raccontato la storia della 39enne.