Tragedia nelle scorse ore nel Siracusano. Una donna ha perso al vita tragicamente a seguito di un improvviso incendio divampato in una piccola casetta di legno posta nel giardino di una villetta di proprietà che usava per le vacanze estive. La tragedia si è consumata nel tardo pomeriggio di mercoledì, intorno alle 18, a Pachino, in contrada Chiappa, ed è costata la vita a Salvatrice Sammito, una donna di 60 anni. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, pare che la vittima fosse intenta ad eseguire alcuni lavori di pulizia nella villetta proprio in vista del trasferimento per la stagione estiva quando si è consumato il dramma. Le fiamme sarebbero divampare all'improvviso mentre la donna stava sistemando degli oggetti nella casetta di legno. La donna non avrebbe fatto in tempo ad uscire ed è morta atrocemente tra le fiamme.

Agghiacciante la scena che si è presentata davanti ai vigili del fuoco che sono accorsi sul posto dopo una chiamata di emergenza che segnalava l'incendio in quella casa. Dopo aver spento le fiamme, i pompieri hanno rinvenuto il cadavere semicarbonizzato della sessantenne disteso a terra nel bagno. Sul posto sono così intervenute anche le forze di polizia e il medico legale per i rilievi del caso e una prima ispezione cadaverica che aiuteranno a ricostruire quanto accaduto e il motivo che ha portato al decesso della donna in maniera così tragica. La Procura di Siracusa ha aperto un fascicolo di indagine sul caso e sul cadavere è stata già disposta l'autopsia. Al momento l'ipotesi più accreditata è quella di un improvviso corto circuito all'impianto elettrico che avrebbe generato le fiamme che in pochi attimi avrebbero avvolto la casetta di legno ma le indagini sono ancora in corso. La notizia ha sconvolto i parenti ma anche tanti amici e conoscenti della donna che tutti chiamavano Silvia.