26 Ottobre 2022
11:30

Donna travolta e uccisa da treno tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, traffico ferroviario in tilt

Dalle prime ore di questa mattina, a causa di tragedia avvenuta lungo i binari della linea ferroviaria Venezia – Trieste, tra le stazioni di Latisana e Portogruaro, traffico ferroviario in tilt con cancellazioni, ritardi e modifiche di percorso ai convogli.
A cura di Antonio Palma
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Traffico ferroviario in tilt tra Veneto e Friuli Venezia Giulia dalle prime ore di questa mattina, mercoledì 26 ottobre, a causa di tragedia avvenuta lungo i binari della linea ferroviaria Venezia – Trieste. Una donna infatti è stata investita e uccisa da un convoglio in transito tra le stazioni di Latisana, in provincia di Udine, e Portogruaro, nel Veneziano.

L’incidente, la cui dinamica resta ancora tutta da chiarire, è avvenuto intorno alle sette di questa mattina, creando inevitabilmente disagi su tutta la linea ferroviaria, con ritardi sulle partenze e modifiche ai treni locali regionali e nazionali.

Per ordine dell’autorità giudiziaria, la circolazione dei treni è rimasta interrotta per alcune ore. Dopo l’allarme, infatti, sui binari tra Portogruaro e Latisana sono accorsi sia i soccorritori sia le forze dell’ordine. Polizia ferroviaria e autorità competenti hanno dovuto svolgere i necessari accertamenti per ricostruire la tragedia imponendo lo stop ai treni. La circolazione è ripresa parzialmente solo dopo le ore 10.30.

I ritardi e il servizio sostitutivo

Trenitalia ha provveduto alla riprogrammazione dell’offerta ferroviaria e attivato il servizio sostitutivo con autobus ma sono diversi i treni coinvolti. Rete ferroviaria italiana segnala che è attivata circolazione su un solo binario con rallentamenti e ritardi fino a 240 minuti.

Trenitalia segnala invece che i treni Alta Velocità, InterCity e Regionali hanno registrato un maggior tempo di percorrenza fino a 230 minuti e subito cancellazioni, limitazioni di percorso e sostituzioni con bus tra Portogruaro e Latisana.

I disagi per il momento riguardano due treni Frecciarossa, un Intercity e sette treni regionali.  I treni direttamente coinvolti sono:
Il treno Frecciarossa 9712 Trieste Centrale (6:00) – Torino Porta Nuova (10:58) che viaggia con un maggior tempo di percorrenza di 226 minuti.

Il treno FA 9466 Trieste Centrale (6:42) – Roma Termini (12:00) cje oggi termina la corsa a San Giorgio di Nogaro.
I passeggeri da San Giorgio di Nogaro possono proseguire il viaggio con il servizio sostitutivo con bus appositamente predisposto fino a Venezia Mestre dove trovano ulteriore proseguimento con il treno FR 9415 in partenza da Venezia Mestre alle ore 11:38 e in arrivo a Padova alle ore 11:54, a Bologna Centrale alle ore 12:59, a Roma Tiburtina alle ore 15:14 e a Roma Termini alle ore 15:25;
· in salita da Venezia Mestre, possono utilizzare il treno FR 9409 Udine (6:47) – Napoli Centrale (14:03).

Il treno IC 584 Trieste Centrale (7:21) – Roma Termini (15:35), che oggi è instradato sul percorso alternativo da Monfalcone a Venezia Mestre via Udine, viaggia con un maggior tempo di percorrenza di 65 minuti.
I passeggeri in salita da e diretti a Trieste Airport, Cervignano, Latisana, Portogruaro e San Donà di Piave possono utilizzare i primi treni utili a cura dell'Assistenza clienti di Trenitalia.

Scende dal treno e partorisce alla stazione di Cuneo: la mamma aiutata dal personale ferroviario
Scende dal treno e partorisce alla stazione di Cuneo: la mamma aiutata dal personale ferroviario
La donna che ha investito e ucciso la piccola Patrizia:
La donna che ha investito e ucciso la piccola Patrizia: "Darei la mia vita pur di farla tornare"
Sciopero dei mezzi oggi 13 gennaio, treni e bus a rischio: orari e regioni interessate
Sciopero dei mezzi oggi 13 gennaio, treni e bus a rischio: orari e regioni interessate
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni