2.106 CONDIVISIONI
6 Dicembre 2019
17:54

Cosenza, disabile torturato in casa dal branco: le immagini delle violenze su Instagram

I carabinieri di Corigliano Calabro hanno arrestato un ragazzo di 19 anni che, insieme ad altri tre giovani, per almeno due volte è entrato a casa di un uomo con disabilità psicofisica per schernirlo e picchiarlo. L’arrestato, inoltre, pubblicava le immagini delle violenze sul suo profilo Instagram.
A cura di Susanna Picone
2.106 CONDIVISIONI

Un disabile che viene percosso e schernito a casa sua da un gruppo di ragazzi. È accaduto in Calabria e uno dei presunti aggressori, il diciannovenne A.E.S., è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri della compagnia di Corigliano Calabro (Cosenza) in esecuzione di un'ordinanza del Gip di Castrovillari, mentre sono stati segnalati all'autorità giudiziaria altri tre giovani di età compresa tra i diciannove e i ventisei anni, due di Corigliano e un cittadino romeno. Secondo quanto emerso dalle indagini, la vittima è stata percossa e schernita in almeno due occasioni. In un caso i giovani sono entrati con la forza in casa dell’uomo, affetto da disabilità psicofisica e che vive insieme al fratello, anche lui con ritardi mentali, in uno stato di abbandono e degrado sociale. Dopo averlo schernito l‘avrebbero percosso e preso a schiaffi.

Le violenze sul disabile finivano in rete – Il diciannovenne finito in arresto aveva anche pubblicato le immagini delle violenze sul disabile sul suo profilo Instagram. I carabinieri, dopo una perquisizione in casa del giovane, hanno sequestrato il suo cellulare attraverso il quale sono risaliti agli altri giovani ritenuti corresponsabili delle torture al disabile. Il diciannovenne è accusato di tortura aggravata e violazione di domicilio. Gli inquirenti hanno definito l’accaduto "di una gravità inaudita". Sulla base degli accertamenti compiuti dai carabinieri e del referto medico, il gip ha ravvisato il reato di tortura, in quanto le azioni dei giovani hanno comportato un trattamento “inumano e degradante per la dignità della vittima che veniva circondata dai propri aguzzini, terrorizzata, schernita, schiaffeggiata, derisa, spinta in uno stato di confusione e disorientamento e in più ripresa con dei filmati in tali umilianti condizioni”.

2.106 CONDIVISIONI
Cosenza, abusava di due minori con la complicità dei genitori: le piccole "vendute" per pochi euro
Cosenza, abusava di due minori con la complicità dei genitori: le piccole "vendute" per pochi euro
Anna Tatangelo e Livio Cori contagiati dal trend del momento di TikTok
Anna Tatangelo e Livio Cori contagiati dal trend del momento di TikTok
3.084 di Viral Show
Movida violenta a Napoli, maxi-rissa tra giovani al bar con lanci di sedie
Movida violenta a Napoli, maxi-rissa tra giovani al bar con lanci di sedie
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni