519 CONDIVISIONI
Covid 19
22 Febbraio 2020
19:50

L’uomo ricoverato per Coronavirus a Milano è di Sesto San Giovanni: “Stiamo ricostruendo contatti”

“Sono in corso le ricostruzioni per capire quali contatti abbia avuto l’uomo nell’ultimo periodo, cercando di stabilire se abbia avuto contatti con i contagiati legati al focolaio lodigiano”. Lo ha detto il sindaco di Sesto San Giovanni a proposito dell’uomo di 78 anni ricoverato al San Raffaele di Milano con Coronavirus. Il 78enne, residente a Sesto, è ricoverato al San Raffaele da una settimana.
A cura di Francesco Loiacono
519 CONDIVISIONI
Il sindaco di Sesto San Giovanni, Di Stefano
Il sindaco di Sesto San Giovanni, Di Stefano
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Neanche poche ore fa il sindaco Roberto Di Stefano aveva dichiarato che a Sesto San Giovanni non era stato registrato alcun contagio da Coronavirus. Ma l'emergenza in corso in Italia è ormai tale che i numeri vengono costantemente aggiornati. Ed è infatti proprio di Sesto San Giovanni, il popoloso comune alle porte di Milano, il primo uomo contagiato da Covid-19 nel Milanese. Si tratta di un uomo di 78 anni ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano. A comunicare il contagio, il 46esimo in Lombardia, è stata la Regione Lombardia con una nota. Subito dopo il sindaco di Sesto San Giovanni ha diramato una nota su Facebook: "Un uomo residente a Sesto San Giovanni, ricoverato da una settimana all’ospedale San Raffaele di Milano, è risultato positivo al coronavirus – ha scritto Di Stefano -. Sono in corso le ricostruzioni per capire quali contatti abbia avuto l’uomo nell’ultimo periodo, cercando di stabilire se abbia avuto contatti con i contagiati legati al focolaio lodigiano".

Non è ancora chiara la fonte del contagio

Ciò che sarà importante appurare adesso è infatti se anche il 78enne sia legato al paziente "uno", il podista 38enne di Codogno da cui si è sviluppato poi il focolaio lombardo del Coronavirus. Il 38enne potrebbe – ma non vi sono ancora certezze in merito – aver infettato anche un uomo di 40 anni ricoverato con lievi sintomi del Covid-19 a Torino, e che aveva partecipato assieme a lui a una maratona in Liguria. L'altro focolaio di Coronavirus in Italia, quello in Veneto, non sarebbe invece collegato con i casi che si sono registrati a Codogno e in tutta la Bassa lodigiana.

Il sindaco: Stiamo decidendo che azioni intraprendere

Il sindaco di Sesto San Giovanni ha proseguito la sua nota spiegando di essere "in contatto con Regione Lombardia e con le autorità sanitarie per seguire gli sviluppi e decidere che azioni intraprendere. Ricordo – ha aggiunto il primo cittadino – che chi dovesse manifestare sintomi influenzali o problemi respiratori non deve recarsi in pronto soccorso ma chiamare il 112 o il 1500. Collaboriamo, con impegno e attenzione, con le istituzioni e gli enti interessati per il bene della comunità".

519 CONDIVISIONI
28321 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni