test sierologici validati dall'Istituto superiore di sanità e dal Comitato tecnico scientifico saranno presto disponibili in farmacia. Il prossimo 10 settembre il Ministero della salute proporrà infatti alla Conferenza Stato-Regioni una rimodulazione delle quote dei vaccini antinfluenzali acquisiti dalle Regioni, in modo da soddisfare tramite le farmacie anche la richiesta dei cittadini che, pur non rientrando tra i soggetti aventi diritto alla vaccinazione a carico del Ssn, vorranno comunque vaccinarsi. A comunicarlo in una nota congiunta sono Fofi, Federfarma ed Assofarm a seguito dell'incontro tenutosi oggi al Ministero della salute.

Il ministero della Salute "ha convenuto sull'utilità di rendere disponibili in farmacia i test sierologici validati dall'Istituto superiore di Sanità e dal Comitato tecnico-scientifico". Lo si evince dalla nota del dicastero, diffusa al termine dell’incontro tenutosi oggi al quale hanno partecipato le rappresentanze del mondo della farmacia e dei farmacisti. "Il ministero della Salute – prosegue la nota – si è impegnato a predisporre un elenco dei test che potranno essere effettuati nelle farmacie, secondo modalità di svolgimento e di trasmissione dei dati da concordare con le autorità sanitarie".
I rappresentanti di Fofi, Federfarma e Assofarm hanno espresso "apprezzamento per l’attenzione che il Ministro e i funzionari del Ministero hanno voluto dedicare alle proposte espresse dalla categoria per andare incontro ai bisogni di salute dei cittadini".