435 CONDIVISIONI
Peter Neumair e Laura Perselli uccisi a Bolzano
30 Gennaio 2021
09:09

Coppia uccisa a Bolzano, oggi l’interrogatorio di Benno Neumair: “È molto provato”

Si svolgerà oggi l’udienza di convalida del fermo davanti al giudice e l’interrogatorio di Benno Neumair, il 30enne di Bolzano accusato di aver ucciso i genitori Peter e Laura. Secondo i legali del ragazzo, “è molto provato, è rinchiuso in una cella del carcere di via Dante per il momento in solitudine ma sta affrontando questa esperienza con angoscia. Ma sono convinto che riusciremo a dimostrare la sua estraneità terribili fatti di cui è sospettato”.
A cura di Ida Artiaco
435 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Peter Neumair e Laura Perselli uccisi a Bolzano

Si svolgerà oggi, sabato 30 gennaio, l'interrogatorio di convalida del fermo di Benno Neumair, il 30enne di Bolzano accusato di duplice omicidio e occultamento di cadavere: avrebbe, infatti, avvelenato i genitori Peter e Laura prima di gettarli nel fiume a Vadena. Il ragazzo attualmente si trova nel carcere di Bolzano. "Benno è molto provato, è rinchiuso in una cella del carcere di via Dante per il momento in solitudine ma sta affrontando questa esperienza con angoscia, nonostante io ed il collega Angelo Polo avessimo sempre pensato che fosse necessario prepararlo anche ad una circostanza di questo tipo", ha fatto sapere il suo avvocato, Flavio Moccia, che è anche pronto a scommettere sulla sua innocenza. "Non è facile quello che questo ragazzo sta passando – ha commentato ancora il noto legale – sono convinto che riusciremo a dimostrare la sua estraneità terribili fatti di cui è sospettato".

Ieri sempre gli avvocati del giovane avevano inoltrato istanza di incidente probatorio. L'obiettivo è di ottenere maggiori garanzie difensive sul fronte scientifico delle indagini che potrebbe risultare decisivo. Tra gli accertamenti che dovrebbero essere svolti nelle prossime settimane c'è anche l'analisi dell'attività telematica di Benno. Proprio per questo gli inquirenti hanno disposto una copia forense dei dischi fissi dei computer in uso a Benno e della memoria del telefonino. Sarà infatti necessario valutare i siti visitati ed i contatti avuti dall'indagato anche nei giorni precedenti il mistero della scomparsa dei due genitori avvenuta la sera del 4 gennaio scorso. Il 30enne, si ricordi, si è presentato in procura nella notte tra il 28 e il 29 gennaio in compagnia dei suoi legali, che poco prima avevano ricevuto una ordinanza di fermo. A questo punto si è "costituito spontaneamente", ribadiscono gli avvocati Flavio Moccia e Angelo Polo, ma il ragazzo non ha confessato e non rilasciato altre dichiarazioni.

435 CONDIVISIONI
Colluttazione in carcere per Benno Neumair:
Colluttazione in carcere per Benno Neumair: "Ha cercato di strangolare un compagno di cella"
Benno Neumair, l'audio della madre all'amica:
Benno Neumair, l'audio della madre all'amica: "Ho paura, dentro di lui c'è una bestia"
Benno Neumair, periti divisi su seminfermità mentale. La sorella Madè:
Benno Neumair, periti divisi su seminfermità mentale. La sorella Madè: "Lui testimone inaffidabile"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni