291 CONDIVISIONI
22 Novembre 2022
08:01

Chi era Vera Myrtaj, uccisa in casa con il nuovo compagno dall’ex marito

Vera Myrtaj, 37 anni, è stata uccisa insieme al nuovo compagno dall’ex marito nella giornata di domenica. Le due vittime stavano per iniziare una nuova vita insieme nella casa familiare di Spinea acquistata da Vera e dal killer diversi anni fa.
A cura di Gabriella Mazzeo
291 CONDIVISIONI

Si era separata dal marito ormai tre anni fa e viveva con le sue due figlie a Spinea (Venezia). Vera Myrtaj, di 37 anni, aveva rivoluzionato la sua vita circa un anno e mezzo fa: aveva cambiato lavoro con lo scoppio della pandemia e presto avrebbe iniziato la convivenza con il nuovo compagno, Flonino Merkuri. Nella giornata di domenica 20 novembre, però, i due sono stati uccisi dall'ex marito della 37enne, Viron Karabollaj, poi morto suicida.

Vera era arrivata in Italia dalla Grecia circa 8 anni fa per raggiungere due fratelli che già si trovavano nel Paese. Poco tempo dopo era stata raggiunta da Viron, con il quale si era poi trasferita a Spinea. I due avevano preso un'ampia abitazione in via Leopardi sulla quale avevano investito negli anni migliaia di euro per adeguarla alle esigenze di una delle due figlie con disabilità motorie. Secondo i vicini, l'uomo era diventato presto violento e alla fine Vera era riuscita a lasciarlo per ricominciare da sola la sua vita.

Dopo la separazione si era subito rimboccata le maniche lavorando in diversi alberghi del centro storico di Venezia e poi, con l'inizio della pandemia, aveva deciso di diventare parrucchiera ed estetista. Così era riuscita a crearsi un vasto giro di clienti, alcune delle quali molto affezionate. Chi la conosceva, la descrive come una donna dedita al lavoro e sempre gentile. "Non parlava mai male dell'ex marito – ha raccontato una delle clienti della 37enne -. Tutte le sue attenzioni erano concentrate sulle sue figlie e parlava solo di loro".

Da un anno e mezzo aveva iniziato una relazione con Flonino Merkuri, di 23 anni. Con lui aveva finalmente ritrovato la serenità e presto avrebbero iniziato una vita insieme nella casa di Spinea che la 37enne aveva acquistato anni prima insieme all'ex marito per le sue figlie. Sarebbe stato questo il movente dietro il delitto compiuto da Viron Karabollaj. Secondo le prime ricostruzioni, l'uomo aveva mantenuto contatti con la famiglia per vedere le due figlie e trascorrere periodicamente del tempo con loro, ma non aveva buoni rapporti con l'ex compagna. Vera, infatti, era stata più volte vittima delle sue violenze durante la loro relazione.

291 CONDIVISIONI
Afghanistan, chi era Mursal Nabizada, l'ex deputata uccisa la scorsa notte nella sua casa a Kabul
Afghanistan, chi era Mursal Nabizada, l'ex deputata uccisa la scorsa notte nella sua casa a Kabul
"Avevo una bomba in casa e non lo sapevo", parla l’ex compagna del prestanome di Messina Denaro
625.206 di Fanpage.it
”Andrea Bonafede era minacciato, aveva paura”, così l'ex compagna del prestanome di Messina Denaro
”Andrea Bonafede era minacciato, aveva paura”, così l'ex compagna del prestanome di Messina Denaro
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni