Più di quattro milioni e mezzo di articoli, non conformi oppure con etichettature false, sono stati sequestrati dalla guardia di finanza, a Torino, nell'ambito delle attività poste in essere per contrastare delle frodi in commercio. La maggior parte, importati direttamente dalla Cina, venivano venduti senza l'indicazione della denominazione legale o merceologica, i dati dell'importatore, la presenza di materiali o sostanze pericolose e modalità di smaltimento, con evidenti rischi per la sicurezza degli ignari consumatori.

 

Tra gli oggetti trovati anche centinaia di ‘Fidget Spinner', le famose trottole ormai note in tutto il mondo, occultate in un vano nascosto da alcuni scaffali espositivi. Questi giocatoli presentavano elementi significativi di pericolosità, poiché caratterizzate da estremità appuntite anziché arrotondate, e per questa ragione non sono state giudicate adatte ai bambini. Le irregolarità, oltre al sequestro, hanno portato alla denuncia del responsabile della frode. Segnalato alla Camera di Commercio, dovrà pagare una sanzione di 25 mila euro.