245

condivisioni

CONDIVIDI
4 Luglio 2021 12:34

Cagliari, trentenne ucciso a coltellate dopo una lite con il coinquilino

Un ragazzo di trent'anni è stato ucciso a coltellate questa mattina in una casa del quartiere Is Mirrionis di Cagliari dopo una lite con un coinquilino di 64 anni. L'uomo dopo il delitto è uscito in strada ed ha cominciato a girovagare senza meta fino a quando non è stato fermato dalla polizia.
A cura di Davide Falcioni

Un litigio per futili motivi è culminato in tragedia: è accaduto in una casa del quartiere Is Mirrionis di Cagliari. Vittima un 30enne, raggiunto da diverse coltellate inferte da un uomo di 64 anni, già arrestato dalla polizia, che abitava con lui. Gli agenti della squadra mobile di Cagliari, coordinati dal dirigente Fabrizio Mustaro, stanno ora lavorando per ricostruire la vicenda.

L'episodio è avvenuto in una abitazione di via delle Doline, dove i due vivevano insieme ad altre persone. Il trentenne e il 64enne intorno alle 6 di questa mattina avrebbero iniziato a discutere, ma la lite è ben presto degenerata. Il più anziano dei due avrebbe afferrato un coltello, avventandosi sul coinquilino, uccidendolo. Dopo il delitto l’autore del reato sarebbe uscito dall’appartamento e avrebbe cominciato a girare per la città: immediatamente intercettato dagli agenti della Volante e dagli investigatori della Squadra Mobile, è stato fermato: nelle prossime ore emergeranno con chiarezza le ragioni che l'hanno indotto a commettere un omicidio.

Continua a leggere su Fanpage.it
Femminicidio a Fagnano Castello, nel Cosentino: uccide la moglie a coltellate dopo una lite
Clochard uccisa a Messina con 12 coltellate, fermato un uomo di 70 anni: incastrato dalle telecamere
Torino, ucciso in piazza a coltellate: l'assassino ha tentato il suicidio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni