Sembrava essere miracolosamente scampato al terribile incidente stradale in cui era rimasto coinvolto con la sua auto ma pochi istanti dopo essere uscito con le sue gambe dalla vettura distrutta, si è accasciato al suolo senza più rialzarsi. Così è morto nelle scorse ore Antonello Matta, un uomo di 64 anni originario di Pula, nella città metropolitana di Cagliari, rimasto coinvolto in un tremendo schianto in auto in cui ha perso la vita anche un suo amico. È di due persone decedute infatti il tragico bilancio dell’incidente stradale avvenuto nelle scorse ore lungo le strade della Sardegna, nel Cagliaritano.

Il dramma si è consumato giovedì, intorno a mezzogiorno, nel territorio del comune di Decimomannu, sempre nel Cagliaritano. L’impatto lungo la strada statale 130 nei pressi della rotatoria che porta all’abitato di Decimomannu. Per cause da accertare, due vetture si sono scontrate violentemente proprio nel centro della rotatoria. Il sessantaquattrenne Matta che era al volante una delle vetture è uscito da solo prima dell’arrivo dei soccorsi ma poco dopo si è accasciato ed è morto senza più riprendere conoscenza.

Quando i soccorsi sanitari e dei vigili del fuoco sono accorsi sul posto, per lui era ormai troppo tardi. I medici del 118 ne hanno potuto accertare solo il decesso. Soccorso e trasportato d’urgenza in ospedale invece il passeggero che viaggiava accanto a lui. Si tratta del 71enne Marco Locci che però è arrivato al pronto soccorso in condizioni disperate e purtroppo, nonostante i tentativi dei medici,  il passeggero è deceduto in serata per le ferite riportate nell’impatto.