Siringhe alla mano si è recato in un centro commerciale e le ha posizionate sugli scaffali prima di un negozio e poi del supermercato, dopodiché è uscito facendo perdere le sue tracce. Ma i carabinieri di Castenaso, comune del Bolognese, sono riusciti a identificarlo e a denunciarlo: l'uomo infatti è risultato essere sieropositivo. Quando i militari lo hanno fermato lo hanno infatti trovato in possesso di 55 siringhe nuove e di una documentazione medica attestante la sua positività all'Hiv. L'uomo è stato denunciato per tentate lesioni personali aggravate.

La vicenda si è consumata attraverso tre episodi diversi avvenuti fra l'8 e il 18 gennaio, al Centronova: è qui che sono state ritrovate, in tre occasioni diverse, delle siringhe da parte di alcuni commessi. Due erano nascoste tra la merce esposta in uno dei negozi della galleria, un'altra sugli scaffali del supermercato, tra i prodotti per l’igiene orale. Sono stati gli stessi addetti dei punti vendita a fare la scoperta e avvertire i Carabinieri, che hanno avviato le indagini.

Dopo avere sequestrato le siringhe, i militari hanno raccolto testimonianze e visionato le immagini della videosorveglianza, grazie alle quali sono riusciti a risalire rapidamente al responsabile: stando a quanto ricostruito dai militari sembra che si tratti di un cliente dello stesso centro commerciale. Non sono chiari i motivi del gesto dell'uomo che non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione ai Carabinieri: l'ipotesi più probabile è che avesse messo le siringhe lì forse allo scopo di ferire un ignaro cliente che si fosse avvicinato per prelevare i prodotti. Intanto sono state disposte le analisi necessarie a chiarire se l'uomo avesse contaminato le siringhe per tentare di trasmettere l’HIV: le siringhe sono state materiale sequestrato è stato affidato al Reparto Investigazioni Scientifiche di Parma per le indagini tecnico-scientifiche.