3 Novembre 2021
16:30

Bologna, grave incidente sul lavoro da Dhl: operaio 21enne perde 6 dita riparando la rulliera

Stava riparando la rulliera del magazzino Dhl dell’Interporto di Bologna quando il macchinario gli ha tagliato 6 dita. La vittima è un operaio di appena 21 anni. L’incidente avviene pochi giorni dopo la morte di Yaya Yafa, lavoratore 22enne che, al momento del decesso, era stato assunto da Sda da appena due giorni.
A cura di Gabriella Mazzeo

Un altro grave incidente sul lavoro ha coinvolto un giovane operaio di 21 anni di Bologna. Il Si Cobas ha fatto sapere che alle cinque di questa mattina il giovane di 21 anni ha perso 6 dita delle mani mentre lavorava alla macchina di smistamento pacchi. L'incidente si è verificato presso la Dhl. Il 21enne era un tecnico esterno, chiamato per sistemare la rulliera sulla quale scorrono i pacchi. Il macchinario infatti si bloccava spesso, intralciando di fatto il lavoro dei dipendenti e mettendo a repentaglio anche la loro sicurezza. Si tratta di un gravissimo incidente avvenuto per cause ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri di Molinella.

Solo pochi giorni fa, il 22enne Yaya Yafa è rimasto schiacciato da un camion durante il suo terzo giorno di lavoro presso la Sda che si occupa di spedizioni. "Dalle 20 di questa sera – ha annunciato Tiziano Loreti, esponente di Si Cobas – apriremo lo stato di agitazione nei magazzini Dhl per facchini e drivers. Le loro vite valgono più di qualsiasi profitto. Qualcuno avrà il coraggio di parlare di fatalità, ma noi sappiamo che si tratta di conseguenze delle condizioni di lavoro in cui la sicurezza è un elemento secondario, molte volte una vera e propria scocciatura per i datori di lavoro. Siamo stanchi". "Nessun intervento e nessuna precauzione adatta – spiega ancora il sindacalista di Si Cobas -. Ora ci toccherà leggere le solite frasi di circostanza accompagnate dalle parole buoniste di chi invece ha tutta la responsabilità di quanto accade in materia di sicurezza sul lavoro".

Ancora non sono state rese note le generalità del 21enne rimasto gravemente ferito sul posto di lavoro. Sul caso di Yaya, pressappoco coetaneo del giovane ferito nella giornata di oggi, è stato aperto un fascicolo dal pm Augusto Borghini. C'è un iscritto al registro degli indagati per omicidio colposo: si tratta del camionista 52enne che guidava il Tir che ha schiacciato il ragazzo, ma non si esclude che con il prosieguo delle indagini possa essere inserito anche il datore di lavoro del 22enne. I militari dell'Arma inoltre hanno acquisito il video della morte dell'operaio e tutta la documentazione necessaria a ricostruire la catena di appalti e subappalti dietro l'assunzione del giovane neo-assunto.

Operaio muore nel Vicentino cadendo dalla scala, il 25enne Andrea Soligo lascia moglie e due figli
Operaio muore nel Vicentino cadendo dalla scala, il 25enne Andrea Soligo lascia moglie e due figli
Piazza del Plebiscito liberata dai cantieri dopo 4 anni è uno splendore
Piazza del Plebiscito liberata dai cantieri dopo 4 anni è uno splendore
Scala dei Turchi, acquisite immagini di videosorveglianza: ora è caccia ai responsabili
Scala dei Turchi, acquisite immagini di videosorveglianza: ora è caccia ai responsabili
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni