Bersani-Napoli

A pochi giorni dallo stop definitivo ai sondaggi elettorali, non poteva essere più deciso il commento di Pier Luigi Bersani in merito alla possibilità di una rimonta berlusconiana. Ai microfoni di Radio Anch'io, rispondendo ad una domanda sul sorpasso del centrodestra ai danni della coalizione di centrosinistra, il segretario del Partito Democratico ha risposto serafico: "Io lo vedo col binocolo". Una dichiarazione che arriva a poche ore di distanza dalla discussa intervista di Silvio Berlusconi a Ballarò, durante la quale il Cavaliere ha rilanciato la sua proposta shock su Imu e condono. In tal senso, il giudizio di Bersani è netto: "Mai più, è una vergogna che mi si continui a parlare di condono tombale. Quando lo ha fatto in passato, non sono entrati nemmeno 4-5 miliardi e questo viene a dirmi che rivuole fare il condono. Ma non esiste".

È chiaro però che l'attenzione maggiore concentrata sul responso delle urne, con gli equilibri tra le coalizioni in Senato che potrebbero giocare un ruolo decisivo nella prossima legislatura: "Sono pronto a discutere con chi si ritiene a alternativo a Berlusconi e alla Lega, ho sempre detto che mi comporterò come se avessi il 49% anche se avrò il 51%". Anche se, riefrendosi all'atteggiamento di Mario Monti, "le scintille le mantengo tutte, alcune posizioni e la frase sul 1921 me le ricordo tutte e non mi sono piaciute, mi è sembrata un po' una frase da Berlusconi con il loden".