180 CONDIVISIONI
19 Novembre 2021
14:13

Battuta di caccia si trasforma in tragedia: inciampa e parte un colpo, Adelio muore a 30 anni

Il giovane maestro di sci di Roccaraso colpito da un proiettile esploso dal suo stesso fucile. Tanti i messaggi di cordoglio sui social per il trentenne Adelio Di Natale.
A cura di Antonio Palma
180 CONDIVISIONI

Uno sfortunato incidente mentre era impegnato in una battuta di caccia al cinghiale tra i suoi amati monti abruzzesi della bassa provincia dell'Aquila, così è morto tragicamente Adelio Di Natale, un giovane maestro di sci di Roccaraso colpito da un proiettile esploso dal suo stesso fucile. Il trentenne si è spento nelle scorse ore all'ospedale Umberto I di Roma dove era stato trasferito e ricoverato nei giorni scorsi dopo lo sfortunato incidente di caccia. L’episodio una settimana fa quando, secondo una prima ricostruzione, il giovane sarebbe inciampato in un filo di ferro e nella caduta avrebbe fatto partire involontariamente un colpo dal proprio fucile che lo ha centrato in pieno, ferendolo gravemente.

Adelio Di Natale aveva riportato uno shock emorragico e la rottura del femore. Dopo i soccorsi, arrivati a seguito della chiamata di emergenza del padre che era con lui, era stato trasportato immediatamente all’ospedale dell’Annunziata di Sulmona per le prime cure. Viste le gravi condizioni, successivamente era stato deciso il suo trasferimento al nosocomio della Capitale per le terapie necessarie. Nonostante gli sforzi dei medici, però, l’uomo è stato colpito da una infezione che si estesa a tutto il corpo portandolo alla morte questa mattina. Inizialmente sembrava che la situazione fosse migliorata ma il quadro clinico si è andato aggravandosi nel corso dei giorni fino al tragico epilogo.

Tanti i messaggi di cordoglio sui social quando la notizia della morte di Adelio Di Natale si è diffusa. “Sei un ragazzo pieno di vitalità, di gioia di vivere, sei volato via così senza lasciarci il tempo di capire come può accadere” ha scritto la consigliera comunale di Roccaraso, Patrizia Olivieri. “Sempre con il sorriso, con la voglia di scherzare e profondamente amante della vita. Sempre impegnato per aiutare gli altri” recita un altro messaggio e ancora: “Ogni volta che verrai a sciare sull'Aremogna sapremo che non ci hai mai lasciati. Buon viaggio Adelio”

180 CONDIVISIONI
Ferito da un cinghiale durante battuta di caccia, muore dissanguato sotto gli occhi del padre
Ferito da un cinghiale durante battuta di caccia, muore dissanguato sotto gli occhi del padre
Pisa, cade e si spara all’addome. Cristian Ghilli era una promessa del tiro a volo, aveva 19 anni
Pisa, cade e si spara all’addome. Cristian Ghilli era una promessa del tiro a volo, aveva 19 anni
Tragedia sulla pista da sci, 28enne si schianta contro un albero e muore a San Martino di Castrozza
Tragedia sulla pista da sci, 28enne si schianta contro un albero e muore a San Martino di Castrozza
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni