15 Ottobre 2021
19:56

Barletta, operaio muore travolto da una pala meccanica

Luigi Riefolo, un operaio di Barletta di 62 anni, è morto oggi pomeriggio mentre era al lavoro nello stabilimento Timac Agro nella zona industriale della città pugliese: l’uomo è stato investito nel piazzale da una pala meccanica mentre era al lavoro per una ditta esterna addetta ai servizi di pulizia industriale.
A cura di Davide Falcioni

Luigi Riefolo, un operaio di Barletta di 62 anni, è morto oggi pomeriggio mentre era al lavoro nello stabilimento Timac Agro nella zona industriale della città pugliese: l'uomo è stato investito nel piazzale da una pala meccanica mentre era al lavoro per una ditta esterna addetta ai servizi di pulizia industriale. Sulla vicenda indagano i carabinieri, coordinati dalla pm di turno di Trani Maria Isabella Scamarcio, che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico, come atto dovuto, del 46enne che guidava il mezzo che ha travolto Riefolo. Sul posto anche personale dello Spesal per la verifica del rispetto delle norme sulla sicurezza sul lavoro.

In una nota la Timac, azienda produttrice di fertilizzanti, ha spiegato: "A perdere la vita è stato il lavoratore di una ditta esterna addetta ai servizi di pulizia industriale". "Timac Agro ha potuto solo constatare che l'incidente è avvenuto nelle aree esterne e non è riferibile al ciclo produttivo dell'azienda". La vittima dell'incidente era un manutentore di una ditta esterna, come pure colui che guidava il mezzo che lo ha travolto, che sarà sottoposto ad esami tossicologici per accertare che fosse nelle condizioni di guidare quel mezzo. Il pm disporrà nelle prossime ore l'autopsia. "Desideriamo manifestare il più profondo cordoglio per quanto accaduto al signor Luigi Riefolo. Ai suoi cari e ai suoi colleghi sentiamo il dovere di testimoniare la nostra vicinanza e dolorosa partecipazione", conclude la società.

Un operaio schiacciato da un muletto in Sardegna

Quello di Barletta non è stato l'unico drammatico incidente sul lavoro di oggi. A Sassari, infatti, ha perso la vita Gianuario Derudas, un operaio di 43 anni che è stato schiacciato da un muletto all'interno dell'Ecocentro comunale. Secondo una prima ricostruzione, il lavoratore stava spostando del materiale quando il muletto, a quanto pare a causa di una pendenza del terreno, si è rovesciato su un lato travolgendolo.

Draghi: "Aumenteremo i controlli. Non si risparmia sulla vita dei lavoratori"

Al termine di un'altra giornata caratterizzata da gravi incidenti sui luoghi di lavoro dal nord al sud del Paese è intervenuto anche il Presidente del Consiglio Mario Draghi: "Voglio esprimere la soddisfazione del Governo e mia per i provvedimenti approvati oggi in tema di sicurezza sul lavoro – ha detto – nei mesi scorsi abbiamo assistito a un numero inaccettabile di morti sul lavoro. Come Governo, ci siamo impegnati a fare tutto il possibile per impedire che questi
episodi possano accadere di nuovo". "Le norme di oggi – ha spiegato il primo ministro – sono la realizzazione di questa promessa. Incrementiamo gli organici
degli ispettorati del lavoro, inaspriamo le sanzioni per le imprese che non rispettano le regole, diamo nuovo impulso al processo di informatizzazione per migliorare i controlli. Vogliamo dare un segnale inequivocabile: non si risparmia sulla vita dei lavoratori".

Si rompe cinghia della gru, operaio muore schiacciato dai tubi a Genova
Si rompe cinghia della gru, operaio muore schiacciato dai tubi a Genova
Travolta da bancale di legno che fratello 74enne spostava, Bianca Maria muore in falegnameria
Travolta da bancale di legno che fratello 74enne spostava, Bianca Maria muore in falegnameria
Barletta, studentessa di 16 anni precipita dalla finestra al secondo piano della scuola: è grave
Barletta, studentessa di 16 anni precipita dalla finestra al secondo piano della scuola: è grave
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni