2.169 CONDIVISIONI
13 Maggio 2022
09:52

Trovato morto nel pozzo, tutta la famiglia arrestata: “Cacciavano chiunque si avvicinasse alla casa”

Secondo quanto raccontato dai vicini di Giuseppe Pedrazzini, la famiglia dell’uomo dava risposte evasive sulla sua scomparsa e non permetteva a nessuno di avvicinarsi alla casa.
A cura di Natascia Grbic
2.169 CONDIVISIONI

"Era da gennaio che tutti si chiedevano che fine avesse fatto Beppe. I parenti avevano provato a telefonare a casa, ma il genero e la moglie dicevano che stava bene. Avevano provato ad andare a casa per controllare ma li hanno cacciati via. Non volevano persone intorno all'abitazione, li hanno anche diffidati". Così parlano a Reggio Online i vicini di Giuseppe Pedrazzini, il 77enne agricoltore trovato morto in un pozzo davanti la sua abitazione di Toano, in provincia di Reggio Emilia. In carcere sono finiti la figlia, il genero e la moglie. I primi due sono accusati di omicidio, occultamento del corpo e sequestro di persona. La moglie deve invece rispondere di occultamento di cadavere. Non si avevano notizie di Giuseppe da gennaio, spiegano i vicini. "Siamo sconvolti. Questa è una comunità piccola e sono cose che toccano". E un altro: "Lo conoscevo bene, veniva spesso al bar dove giocava a carte. Spero solo nella fatalità, che sia andato lui nel pozzo. Non voglio pensare ad altro".

Giuseppe Pedrazzini: arrestati la figlia, il genero e la moglie

Da tempo l'uomo non si vedeva più per Cerrè Marabino, frazione del Comune di Toano dove risiedeva insieme alla moglie, alla figlia e al genero. Un'assenza che ha messo in allarme amici, vicini e parenti dell'uomo, abituati a vederlo in giro, tra il lavoro di contadino e i consueti appuntamenti al bar. Le tre sorelle, i nipoti e il fratello cercavano di mettersi in contatto con lui da mesi, senza successo. Secondo quanto raccontato dai vicini di casa dell'uomo, il genero di Giuseppe Pedrazzini si arrabbiava con chiunque si avvicinasse all'abitazione. Il mantra era sempre lo stesso: "Giuseppe sta bene". Ma del 77enne nessuna traccia. Fino a che i parenti non hanno chiamato i carabinieri, chiedendo di indagare. Il corpo dell'uomo è stato trovato nel pozzo davanti l'abitazione, a riconoscerlo è stato la moglie. Quest'ultima, il genero e la figlia sono stati arrestati e adesso si trovano in carcere. Non hanno risposto alle domande degli inquirenti, preferendo il silenzio. S'indaga sul movente, attualmente sconosciuto.

2.169 CONDIVISIONI
Trovato mummificato in casa: era morto da 7 mesi, l’anziana madre non se n’era accorta
Trovato mummificato in casa: era morto da 7 mesi, l’anziana madre non se n’era accorta
563 di Videonews
Bressanone, il corpo di un uomo trovato in un appartamento: era morto da oltre un mese
Bressanone, il corpo di un uomo trovato in un appartamento: era morto da oltre un mese
Aristide Agostinelli trovato morto, il 21enne era scomparso da casa un mese fa con il suo skateboard
Aristide Agostinelli trovato morto, il 21enne era scomparso da casa un mese fa con il suo skateboard
10.190 di Videonews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni