224 CONDIVISIONI
Le notizie sul maltempo nelle Marche
16 Settembre 2022
09:10

Alluvione a Cantiano, paese isolato e sommerso da acqua e fango: “Non uscite da casa”

Tra i comuni delle Marche più colpiti dal maltempo c’è quello di Cantiano, in provincia di Pesaro e Urbino: un fiume di fango e acqua ha portato via le macchine e allagato le case. Gli abitanti si sono barricati nelle proprie abitazioni senza energia elettrica. Scuole chiuse fino a nuova comunicazione.
A cura di Ida Artiaco
224 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Le notizie sul maltempo nelle Marche

Strade allagate, macchine trascinate da un fiume di fango e acqua e blackout totale.

È una vera e propria apocalisse quella che stanno vivendo gli abitanti di Cantiano, comune di poco più di duemila anime in provincia di Pesaro e Urbino, tra i centri più colpiti dal maltempo che sta mettendo in ginocchio le Marche nelle ultime ore.

Una situazione molto difficile, al punto che il sindaco Alessandro Piccini ha chiesto ai suoi concittadini di restare a casa.

"Una bomba d’acqua si sta abbattendo su Cantiano. Diversi fiumi sono straripati. L’acqua ha invaso le vie centrali del Paese. Diverse zone sono già sommerse. La viabilità comunale è interrotta in diversi tratti. Chiusa la statale direzione Gubbio.Invitiamo la cittadinanza a mantenere la calma ed evitare situazioni di rischio", ha scritto su Facebook ieri sera.

Poco dopo è arrivata anche la decisione di tenere chiuse le scuole di ogni ordine e grado "fino a nuova comunicazione".

In base alle verifiche effettuate fino ad ora dalle autorità locali e comunicate alla Protezione Civile e ai Vigili del Fuoco, non risultano al momento persone disperse come si è temuto in un primo momento.

Gli interventi dei soccorritori sono comunque ancora in corso, in particolare per far defluire l'acqua e liberare le strade da detriti e alberi.

Come si vede da alcuni video circolati in rete, l'acqua ha trascinato le auto, invaso i piani bassi delle abitazioni e causato terrore negli abitanti, che in alcuni casi si sono rifugiati sui tetti delle case.

Il paese, per di più, è al momento isolato almeno per quanto riguarda le telecomunicazioni: gli abitanti sono barricati nelle abitazioni, senza energia elettrica. Impossibile anche telefonare.

224 CONDIVISIONI
55 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni