Stava andando in biblioteca a studiare per una ricerca scolastica, quando è stato travolto da un’auto a Resana. Non ce l’ha fatta Mohamed Aouame, 15enne di origini marocchine: è morto ieri pomeriggio intorno alle 15 all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso a seguito delle ferite riportate nel gravissimo incidente di venerdì scorso. A tradire il ragazzo sarebbe stata la musica che stava ascoltando con le cuffiette: non si sarebbe reso conto del sopraggiungere di un'auto che lo ha investito.

Il dolore della madre

Mohamed abitava a Castelminio con la famiglia che dall’agosto del 2017 si era trasferita da Castello di Godego, dove il giovane aveva frequentato le scuole elementari e medie. Ora frequentava il secondo anno di scuola superiore indirizzo commerciale presso l’istituto scolastico Rosselli di Castelfranco. “ Anche venerdì – racconta mamma Halima, in Italia dal 1997 con il padre Jaouad – l’ho portato alla fermata dell’autobus in auto, in queste fredde mattine. Era tornato a casa alle 15 e ricordo che mi aveva aperto i cancelli perchè anch’io stavo tornando con l’auto proprio in quel momento. Poi mi ha salutato come era solito fare: un abbraccio e due baci. Sono uscita prima di lui per andare dal pediatra ed è per questo che, prima di andare in biblioteca per fare un ricerca, mi ha telefonato per avvisarmi. E quella è stata l’ultima volta che l’ho sentito. Poi nel tardo pomeriggio verso le 17, appena rientrata, ad avvisarmi che mio figlio aveva fatto un grave incidente sono arrivati i carabinieri di Castelfranco. Credevo di morire, io che pensavo che fosse già rientrato a casa: con lui dovevo uscire un attimo a prendere come al solito l'acqua alla fontana”.

La dinamica della tragedia

Mohammed ha trascorso cinque giorni in Rianimazione. Ieri ha smesso di lottare: troppo grave quell'ematoma rimediato a seguito dell'incidente stradale. Stando alle ricostruzioni, l’auto che ha poi travolto il 15enne sopraggiungeva da Resana con direzione Campigo di Castelfranco. Mohammed, giunto all’altezza dell’incrocio con via Bolinbaghi, ai confini con Resana, avrebbe svoltato a sinistra non accorgendosi che proprio da questa direzione stava sopraggiungendo la  vettura che l’ha investito. Sul posto è intervenuto il Suem 118 e l'elisoccorso da Treviso. Appena arrivato in ospedale, Mohammed è stato operato per l'emorragia cerebrale: ma tutto è stato inutile. Da quel venerdì non c'è stato nessun miglioramento. “Siamo vicini alla famiglia – dice il sindaco Bosa, ancora un altro dramma a Resana dopo qualche mese dalla scomparsa del 19 enne Michele Ranzato anche lui a seguito un incidente stradale a Trebaseleghe. Tutti speravamo che Mohamed potesse farcela: nonostante abitasse da Resana da nemmeno due anni, si era integrato benissimo con i suoi coetanei”.

Il papà di Mohammed vittima di un incidente

Il papà di Mohammed, 53 enne, a seguito un incidente stradale dell’anno scorso, è ancora invalido. Il giovane lascia anche due sorelle di 20 e 16 anni e il più piccolo di otto. La salma appena possibile partirà per il Marocco.