Giornate assai turbolente all'aeroporto di Roma Ciampino. Lo scalo della Capitale, da sempre al centro delle polemiche tra amministrazione e cittadini che lamentano gli insormontabili problemi di convivenza con l'aeroporto, chiuderà dal 24 settembre al 3 ottobre 2012 per lavori di manutenzione della pista. Qualche minuto fa, la notizia dello schianto dell'aereo da turismo proprio nei pressi di Ciampino. Il bilancio è di due vittime. Di ben altro tenore, invece, è il fattaccio capitato ieri pomeriggio ai passeggeri di un volo Ryanair proveniente da Londra e diretto a Roma. La notizia, però, si è diffusa solo nelle ultimissime ore. Ma ha fatto subito il giro del web.

Sembra infatti che diversi viaggiatori siano finiti in ospedale, come scrive Il Messaggero, per via delle punture di alcune zecche. Durante il volo alcuni hanno iniziato ad avvertire  un forte prurito alle gambe, decisamente sospetto. Una volta giunti a destinazione sono stati visitati dallo staff medico dell'aeroporto G.B. Pastine. La diagnosi è stata sorprendente e amara: zecche. Immediate, sono scattate le procedure di sicurezza sanitaria previste dai protocolli internazionali. Il velivolo della compagnia irlandese, che peraltro si apprestava ad un nuovo volo Roma-Bari, è stato bloccato e posto in isolamento, per mettere in atto le procedure di disinfestazione previste dal protocollo di sicurezza aeroportuale.

Una brutta disavventura per i passeggeri, tutti italiani, del volo Ryanair, sulla quale ora indaga la polizia dello scalo capitolino. Con ogni probabilità nei prossimi giorni saranno ascoltati il comandante del volo proveniente da Londra, i membri dell'equipaggio e un rappresentante della compagnia aerea irlandese che, con questo episodio, non si è fatta certo una bella pubblicità. Tra l'altro, come sottolinea il Corriere della Sera, questo non è l'unico imprevisto che ha visto protagonista sempre nella stessa giornata uno degli aerei di linea della Ryanair: un altro decollato da Pola e diretto a Oslo Rygge, in Norvegia, è stato costretto ad un atterraggio d'emergenza all'aeroporto «Il Caravaggio» di Orio al Serio, Bergamo, dopo aver subito un'avaria al motore.