Un uomo avrebbe minacciato mamma e figlia con una pistola all’uscita del centro commerciale, per poi sequestrarle all’interno dell’auto della stessa genitrice. Ora caccia all'uomo tra le province di Venezia e Treviso. I fatti sono avvenuti all'uscita del centro commerciale Valecenter di Marcon, e a denunciarli è stata la donna: mentre stava uscendo assieme alla figlia adolescente dall’ipermercato verso le 11.30, uno sconosciuto si sarebbe appropinquato alla coppia quando stava per raggiungere la vettura, una Kia Picanto, su cui caricare la spesa e far subito ritorno a casa.

Da quanto ricostruito, l'uomo molto probabilmente italiano, ha puntato l'arma contro la donna dicendole di stare tranquilla: il suo obiettivo era solo quello di allontanarsi da quella zona. Le ha infatti chiesto di salire in macchina con la bambina, di accendere il moto l’auto e di accompagnarlo nel centro di Casale sul Sile, in provincia di Treviso.

L'incubo per mamme e figlia è durato fortunatamente poco più di una decina di chilometri: una volta raggiunto il luogo desiderato, il malvivente, sempre sotto la minaccia della pistola, si sarebbe fatto consegnare un bancomat dalla donna, i soldi che aveva con sé e una sciarpa che la figlia aveva con sé. Quindi si sarebbe allontanato a bordo della stessa Kia in direzione Bonisolo facendo perdere le proprie tracce. A quel punto la signora ha potuto dare l’allarme ai carabinieri. In queste ore sono in corso ricerche da parte dei militari in tutto il territorio del veneziano e delle province limitrofe. L'uomo viene considerato armato e quindi pericoloso.