C’è un prodotto chimico di origine spagnola che si chiama cafodos e che ha il “potere” di ringiovanire il pesce ormai vecchio. È uno spray che fa sembrare il pesce andato a male come se fosse stato appena pescato. E che dunque può ingannare il consumatore che va a comprare un prodotto vecchio credendolo fresco. Su questo prodotto la procura di Torino ha aperto un’inchiesta: il fascicolo del pm Raffaele Guariniello è contro ignoti e ipotizza il reato di frode in commercio. Scoprire la presenza del cafodos non sarebbe semplice in quanto la sostanza non lascerebbe tracce sul pesce e dunque risulterebbe impossibile da rilevare con le analisi.

Il prodotto non sarebbe tossico – La procura ha iniziato a indagare sullo spray usato sul pesce in seguito a una segnalazione del Ministero della Salute. Il magistrato ha ordinato controlli sui banchi dei mercati e dei supermercati del Paese e sta prendendo contatti con i carabinieri del Nas. Sembra che il prodotto chimico in questione non sia tossico ma il problema resta legato appunto al rischio che il consumatore compri senza rendersene conto del pesce in cattivo stato di conservazione.