Nello Stato di New York un bambino è morto dopo essere rimasto intrappolato sotto un fortino di neve crollato. Come si legge sui media americani, è la seconda volta nel corso di questo inverno che si verifica un incidente simile. Benjamin Wasik – questo il nome del bambino che ha perso la vita – aveva dieci anni e frequentava la quarta elementare alla Regan Intermediate School. Secondo le informazioni raccolte dalla polizia della contea di Niagara, il ragazzino stava giovando con la neve nella fattoria dei suoi nonni insieme al padre e un altro parente quando improvvisamente è rimasto intrappolato. La tragedia è avvenuta mercoledì pomeriggio. Il bimbo sarebbe rimasto sepolto sotto la neve per circa venti minuti prima che il padre si accorgesse della sua scomparsa. Soccorso, è stato portato in ospedale dove i medici hanno tentato di salvarlo ma dove purtroppo è stato dichiarato morto. La morte del bambino è considerata accidentale. “Ben era un’anima dolce e gentile”, ha detto una zia del bambina, devastata dalla terribile notizia. Il piccolo Benjamin viene ricordato come un bambino che amava vivere all’aria aperta, pescare ed era un appassionato di baseball.

A dicembre morto un altro bambino in circostanze simili – Nel mese di dicembre un altro ragazzino di tredici anni era rimasto ucciso sotto la neve: Joshua Demarest stava giocando con l'amico Tyler su una collinetta quando questa è collassata su se stessa intrappolandoli. Tyler è stato trovato vivo diverse ore dopo, ma per l’amico non c'è stato niente da fare.