Resta alto l’allarme in Francia, dove questa mattina una telefonata anonima ha portato all’evacuazione di tutto il polo finanziario del tribunale di Parigi. Poco dopo le dieci il centralino della polizia ha ricevuto una telefonata che annunciava la presenza di una bomba nei locali del tribunale del polo finanziario del Palazzo di giustizia di Parigi. Il Pnf del Tribunal de Grande Instance si trova nella centralissima rue des Italiens, non lontano dall'Opera, nel nono arrondissement della capitale francese. Tutta la zona e i viali del IX arrondissement sulla riva destra della Senna sono stati isolati dalle forze dell’ordine. L’allarme è poi rientrato dopo qualche ora. Le unità cinofile dispiegate sul posto dopo l'evacuazione dell'edificio non hanno rinvenuto tracce di esplosivo.

Artificieri sul posto per i controlli del caso – “Una telefonata è stata passata alla polizia per una bomba al polo finanziario della Rue des Italiens”, aveva precisato una fonte, aggiungendo che gli artificieri sono arrivati sul posto per i controlli del caso. “Le forze dell’ordine stanno cercando l’esplosivo in tutto l’edificio, è un lavoro che potrebbe richiedere gran parte della giornata”, è quanto aggiunto da fonti interne alla polizia parigina. Un centinaio di persone sono state allontanate e l’intera zona è stata chiusa e tutti gli edifici intorno al tribunale sono stati evacuati.

Incubo terrorismo in Francia – L’ultimo episodio che ha fatto piombare la Francia nell’incubo del terrorismo sabato scorso, quando un uomo è stato ucciso dalla polizia dopo essere riuscito a rubare un'arma a una soldatessa all'aeroporto di Orly.  Ziyed Ben Belgacem, cittadino francese di 39 anni, era noto alle forze dell'ordine per reati di piccola entità. Era stato condannato per furti e spaccio di droga ed era uscito di carcere a novembre. Secondo quanto emerso dall'autopsia effettuata sul suo cadavere, quando l'uomo è stato ucciso nell'aeroporto parigino era sotto l'effetto di alcol e droghe.