Il caldo potrebbe finalmente offrire una tregua: nelle prossime ore, infatti, un’intensa perturbazione atlantica favorirà la formazione di numerosi temporali al Centro-nord, con il rischio – su Lombardia e Triveneto – di nubifragi e grandinate. Le temperature scenderanno, portando a una sensibile attenuazione del caldo nelle regioni centrali mentre in alcune aree del Nord si registreranno valori addirittura inferiori alla norma. Al Sud Italia, al contrario, permarrà l’alta pressione, che garantirà ancora tanto sole e caldo intenso, con picchi fino a 39-40 gradi. Domani, 11 agosto, i venti freschi che accompagnano la perturbazione scivoleranno lungo la Penisola, mettendo fine al caldo intenso anche nelle regioni del centro e attenuando la calura pure al Sud, mentre nuovi acquazzoni avranno luogo soprattutto al Nordest. Nel weekend fine della lunga e intensa ondata di caldo in tutta Italia, con un po’ di temporali che, più che altro sabato, si spingeranno anche su alcune zone del Sud.

Per quanto riguarda la giornata di oggi le nuvole domineranno la scena nel centro Nord, anche se alternate a qualche temporanea schiarita: durante il giorno rovesci e temporali bagneranno gran parte del Nord e le zone interne del Centro, con sconfinamenti locali anche sulla fascia costiera di Toscana e Marche. Al Sud e sulle due isole maggiori cielo ancora in prevalenza sereno o al più poco nuvoloso. Le temperature massime sono in discesa in gran parte del Centronord e Sardegna, senza significative variazioni al Sud: massime comunque sempre generalmente superiori a 30 gradi al Centrosud, con punte anche di 39-40 gradi nelle estreme regioni meridionali.

Domani ancora prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso al Sud e sulle Isole. Alternanza tra nuvole e sole al Centronord, con temporali isolati su regioni settentrionali e sull'Appennino Centrale. Temperature massime in diminuzione in tutta Italia, sotto la norma in gran parte del Centronord e Sardegna, ancora al di sopra invece al Sud.