A Gioia Tauro, nella provincia di Reggio Calabria, un uomo di quaranta anni è stato sottoposto a fermo per violenza sessuale su minore. Avrebbe abusato della figlioletta di dieci anni della sua convivente. L’uomo fermato, residente a Gioia Tauro e già noto alle forze dell’ordine, si chiama Ernesto Modafferi. Il provvedimento di fermo è stato emesso dal pm della Procura di Palmi, Domenico Cappelleri. La Polizia di Stato ha fermato l’uomo dopo che a denunciarlo è stata la sua convivente e madre della presunta vittima: la donna, infatti, alcuni giorni fa si è presentata alla polizia per rivelare appunto i continui abusi sessuali e maltrattamenti da parte del quarantenne ai danni della figlioletta. Anche la bambina, in sede di audizione protetta, ha confermato di aver subito abusi sessuali.

La bambina e la madre allontanate da casa – Subito dopo la denuncia la donna e la figlioletta sono state allontanate dall’abitazione in cui vivevano insieme a Modafferi e sono state collocate in un centro di accoglienza per madri in difficoltà. Gli ulteriori accertamenti compiuti dagli investigatori della Polizia hanno portato, secondo l’accusa, a evidenziare ulteriori e più pregnanti elementi a carico del fermato che, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Palmi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.