Lieve contusione al viso per il Papa: il Pontefice ha riportato un piccolo taglio sull'arcata sopraccigliare e ha lo zigomo sinistro contuso. Ha urtato contro il montante della Papamobile a causa di una improvvisa frenata del veicolo: il mezzo si è fermato in mezzo alla folla che acclamava il Papa a Cartagena. Nelle immagini giunte dalla Colombia si notano tracce di sangue sulla veste papale.

Subito dopo l'urto, il Pontefice si è rivolto al comandante della gendarmeria, Domenico Giani, che era con lui a bordo della vettura, e che gli ha subito procurato un fazzoletto. Il Papa, mentre la papamobile continuava a muoversi tra la folla, ha quindi tamponato la ferita prima da solo e poi con l'aiuto dello stesso Giani. Subito dopo ha continuato a salutare e benedire i fedeli.

Non ci saranno quindi interruzioni del viaggio papale. Greg Burke, il direttore della Sala Stampa, ha spiegato ai giornalisti che si trovano a Cartagena che "Come si è notato nel corso della recita dell'Angelus, il Santo Padre sta bene. Gli è stato applicato del ghiaccio ed è stato subito medicato".